Cellulite: si combatte con una dieta alcalina

ROMA – Non è solo colpa delle vene: la cellulite è causata anche dal tessuto adiposo, e quindi basta una dieta “alcalinizzante” per ridurre questo fastidioso inestetismo.

In altre parole un’alimentazione ricca di cibi non acidi (alcalini, appunto) aiuta a disinfiammare il tessuto adiposo e quindi a combattere la cellulite. La notizia, una buona notizia per i 20 milioni di donne italiane che soffrono di questo problema, arriva dal convegno della Società italiana di medician estetica.

Tradotto in passi concreti, per contrastare l’infiammazione che provoca la cellulite vanno mangiati con moderazione proteine, grassi e carboidrati complessi (cioè gli amidi): sono tutti alcalini in origine, ma rilasciano scorie acide che vanno ad acidificare il sangue.

Via libera invece agli zuccheri semplici di frutta, verdura e legumi, apparentemente  un po’ acidi all’inizio, ma che alla fine producono scorie alcaline, alcalinizzando il sangue. E disinfiammando il tessuto adiposo.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...