Cellulite, attenzione ai fanghi di alga: “Possono far male”

Cellulite, attenzione ai fanghi di alga: "Possono far male"

ROMA – Fanghi di alga contro la cellulite? Allarme dei medici: “Possono fare male alla salute”. A mettere in guardia da questi fanghi, normalmente usati soprattutto in vista dell’estate e della prova costume, è la dottoressa Maria Grazia Caputo, medico estetico presso l’ambulatorio di medicina estetica dell’ospedale Fatebenefratelli di Roma.

Se, infatti, è vero che i fanghi di alga possono aiutare a combattere l’effetto a buccia d’arancia della cellulite, è pur vero che possono provocare dei fastidi alla pelle, dei veri disturbi a chi soffre di disfunzioni alla tiroide e anche alle donne in gravidanza.

“In soggetti sani questo prodotto non dovrebbe costituire un problema. Al contrario, se presenti, alcune patologie potrebbero essere esasperate. In persone con pelle sensibile e iperreattiva, infine, possono manifestarsi delle reazioni irritanti che potrebbero assumere proporzioni più rilevanti”.

Anche perché, sottolinea la dottoressa Caputo,

“la cellulite è un problema legato ad un disturbo del microcircolo e non si risolve certo con l’applicazione del fango sulla pelle. Chi ha problemi notevoli non può certo risolverli in questo modo”.

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...