Categorie
bellezza

Cellulite: tutti i segreti. Come prevenirla e combatterla

ROMA – È una delle parole più temute da tutte le donne. Una vera persecuzione per le donne che, fin dall’adolescenza, si trovano a combattere con questo “mostro”: la cellulite.
Ma cos’è la cellulite esattamente? E perché sono colpite solo le donne? Come si forma?
Essendo un problema comune e molto diffuso, la cellulite è oggetto di grande attenzione da parte dei laboratori cosmetici.
Il sito Doctissimo spiega: “Lo sviluppo delle cellule adipose e del tessuto connettivo sottocutaneo aumenta di spessore e conferisce all’epidermide il noto aspetto irregolare: la pelle a buccia d’arancia. Non c’è limite alla pelle a buccia d’arancia. Sostanzialmente, questo fenomeno naturale ha origini ormonali, per cui riguarda soltanto le donne: i principali responsabili sono infatti gli estrogeni (ormoni femminili).”
In sostanza, l’accumulo dei grassi avviene sottocute nei lobuli adiposi, che sono perpendicolari alla superficie cutanea. Se il consumo di questi grassi da parte dell’organismo e la formazione di grassi si controbilanciano, la grandezza dei tessuti adiposi si mantiene normale. Se al contrario si verifica un deposito di grassi troppo consistente rispetto al consumo, gli adipociti si ipertrofizzano comprimendo i vasi sanguigni e linfatici. Questa compressione provoca di conseguenza un cattivo drenaggio dell’acqua e delle tossine. La ritenzione idrica e la degenerazione delle fibre di collagene, fibre del tessuto cutaneo, conferiscono perciò all’epidermide la caratteristica forma a cuscinetti, chiamata pelle a buccia d’arancia. Questo fenomeno si sviluppa maggiormente su certe zone del corpo: le cosce e i glutei.
Cellulite e peso, sono davvero correlati?
Esistono due tipi di cellulite, quella recente (che può riassorbirsi facilmente) e quella persistente (più difficile da sconfiggere e che attira su di sé le preoccupazioni della donna moderna).

È bene sapere che la cellulite non è necessariamente associata ad un problema di peso. In effetti quasi tutte le donne (90%) hanno un po’ di cellulite, ma non tutte soffrono di sovrappeso. Eppure certe donne fanno più fatica rispetto ad altre a eliminare i grassi; lo squilibrio tra il consumo e l’accumulo dei grassi è all’origine dell’insorgenza di questi inestetismi tanto temuti.

Ma perché sono le donne, soprattutto, ad essere colpite da questo fastidioso fenomeno?

Il fatto è che questo fenomeno naturale è fondamentalmente di origine ormonale, cosicché solo le donne ne sono interessate: i principali responsabili sono gli estrogeni (ormoni femminili). Nella donna, poi, i lobuli adiposi sono più grandi e sono riuniti in modo perpendicolare rispetto al derma della donna, contrariamente all’uomo in cui sono obliqui e scivolano senza formare dei cuscinetti. La pelle della donna, inoltre, è più sottili.

E quando si manifesta la cellulite?

La cellulite si manifesta per lo più in alcuni periodi della vita, ossia durante la pubertà, la gravidanza, la menopausa o la perimenopausa, i cicli mestruali e i primi mesi di assunzione della pillola.

Quando si aumenta di peso, aumenta anche la cellulite perché gli ormoni sono in eccesso, e sono questi a contribuire all’insorgenza del fastidioso fenomeno.

Un’alimentazione disequilibrata, una mancanza di esercizio fisico e una predisposizione ereditaria possono aggravare il rischio di sviluppare la cellulite ed accelerarne l’evoluzione verso stadi in cui diventa sempre più difficile sbarazzarsene.

E per quanto riguarda l’alimentazione?

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per prevenire e combattere la cellulite. Invece di spendere soldi e tempo per creme e prodotti anticellulite, infatti, si potrebbe limitare il problema alla fonte cambiando stile di vita a tavola.

Una corretta alimentazione infatti, abbinata ad un moderato esercizio fisico (che vuol dire anche 30 minuti al giorno di camminata veloce) può fare molto contro l’inestetismo della cellulite.

Nella ricerca dei migliori alimenti da prediligere per combattere questo fastidioso fenomeno, i migliori sono sicuramente quelli che contengono fibre e pochi grassi e preferire ovviamente frutta e verdura.

Ecco alcuni esempi di frutta e verdura più ricche di sostanze nutrienti e salutari e altre indicazioni specifiche, ricordando che sarebbe bene sempre prediligere la frutta e la verdura fresca, meglio se cruda, al massimo cotta al vapore.

– Mirtilli, more, ribes, lamponi, fragole sono fonti di proprietà antiossidanti
– Ciliegie, papaia, con potere antiossidante che impediscono il verificarsi di danni ai tessuti
– Banane, mango, che aiutano la circolazione sanguigna, contrastando la ritenzione di liquidi.
– Arance, pompelmi, che portano benefici alla pelle.
– Mele
-Verdure come spinaci, cavolfiori, carote, finocchi,  pomodori, peperoni.
– Soia, che contiene lecitina, con proprietà positive per la pelle.
– Anguria, cetrioli, sedano e asparagi, cibi diuretici che combattono la ritenzione di liquidi.
– Agrumi, ananas, papaia: tutte ad alto contenuto di vitamina C, fondamentale per la creazione di collagene sano.

Assicurarsi, inoltre, di consumare alimenti ricchi di vitamina B, C ed E, acidi grassi essenziali, glucosamina, calcio, iodio, fibre e potassio, come l’avocado, il pesce azzurro, le banane, la crusca d’avena e i cereali, le pere, gli asparagi, i broccoli e simili …

Non solo frutta e verdura, ovviamente, sono alleati preziosi contro la cellulite. Pesci oleosi, noci e semi, sono degli esempi eccellenti di cibi da prediligere;  bisogna anche bere acqua in grande quantità, circa 1 a 2 litri al giorno, per ripulire il corpo dalle tossine.

– Pesce bianco, pollo, fagioli e legumi: contengono aminoacidi che combattono la ritenzione dei liquidi.
– Pesce oleoso: oltre ad essere una buona fonte di proteine,  contiene anche grassi essenziali che idratano la pelle.
– Avocado: per la salute della pelle.
– Uova: presentano un contenuto elevato di agenti disintossicanti.
– Cereali e crusca di avena: mangiati a colazione, aumentano il metabolismo che porta ad una perdita di peso più facile e veloce. In più, i cereali contengono alti livelli di sostanze antiossidanti.
– Salmone, noci, mandorle e olio di oliva: sono ricchi di acidi grassi essenziali, che aiutano la riparazione dei tessuti cutanei.
– Pollame, latte scremato e uova: contengono aminoacidi importanti.

Infine, un piccolo segreto quotidiano per contrastare la cellulite: bere un bicchiere di acqua calda con limone fresco, al mattino, a digiuno, per disintossicare il corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.