Categorie
bellezza

Capelli al sole, al mare, in piscina: come proteggerli

Capelli al sole e al mare: in vista dell’estate (ormai arrivata) e delle vacanze è meglio fare il punto su come proteggere la chioma senza però spendere troppo, ma utilizzando i prodotti giusti e modificando le abitudini sbagliate. Vediamo come attraverso i consigli dell’hairstylist Cristiano Filippini all‘Huffington Post. 

L’esposizione al sole e soprattutto alla salsedine se si fanno bagni al mare o al cloro se si va in piscina danneggiano la fibra del capello, facendo sì che la chioma perda luminosità. Inoltre i raggi solari schiariscono i capelli, ma non sempre in senso positivo: in alcuni casi questo vuol dire sbiadire il capello, sia che sia naturale sia che sia trattato o colorato. Inoltre il sole disidrata i capelli.

Per tutti questi motivi è importante utilizzare una protezione solare non solo per la pelle, ma anche per i capelli. Anche lo shampoo va adeguato alla stagione: deve essere il più idratante e delicato possibile, senza solfati troppo aggressivi.

D’estate è utile anche una crema o maschera idratante ad azione restitutiva. Ma fondamentale è come la si applica. Spiega Filippini:

Fatto lo shampoo, tamponate bene i capelli con un asciugamano anziché strizzarli. I capelli quando sono gocciolanti sono più fragili, quindi se non usate questa premura rischierete di spezzarli mentre provate a districarli. In più, il capello ha una sezione e, se piena di H2O, la quantità di crema che assorbirà sarà inferiore perché diluita proprio dalla stessa crema già presente all’interno, con la conseguenza di non trarre alcun beneficio dal ristrutturante. Fate tesoro di questi consigli e osservateli quando lavate e trattate i vostri capelli, questa regola vale anche d’inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.