Acquagym: lo sport divertente ed efficace per perdere peso

acquagym sport

ROMA- Ormai da un po’ di anni spopolano in tutte le piscine i corsi di Acquagym. L’acquagym letteralmente è ginnastica in acqua, vera fonte di benessere; non solo fa dimagrire, rassoda, drena i liquidi in eccesso, ma è anche molto rilassante e soprattutto non stanca. In più, altro punto a suo favore, benché sia uno sport che non affatichi troppo, si ottengono risultati anche maggiori dell’esercizio aerobico a terra. In acqua infatti l’attrito è maggiore e lo sforzo ai amplifica.

In questo articolo vi segnaliamo alcuni esercizi facili e pratici ma molto utili per ottenere dei buoni risultati con l’acquagym.

PER RINFORZARE I PETTORALI: in piedi, appoggiate le braccia ben tese al bordo della piscina con le mani rivolte all’interno. Piegate le braccia, spingendo il busto in avanti verso le mani, senza sollevare i piedi. Ripetete 20 volte.

PER RASSODARE LE BRACCIA: mettetevi supine nell’acqua, con le braccia ben aperte e le gambe leggermente divaricate e lasciatevi galleggiare. Tenendo la testa a filo d’acqua e le braccia tese, descrivete con le mani dei piccoli movimenti circolari. Ripetete 10 volte in avanti e 10 indietro. Fate attenzione a non sollevare la testa dall’acqua, o rischiate di andare a fondo.

PER SNELLIRE E RASSODARE LE COSCE: sedute sulla scaletta, con l’acqua all’altezza de ventre, tendete in avanti le gambe e incrociatele alternativamente l’una sull’altra. Eseguite l’esercizio molto lentamente, in modo da sentire l’attrito dell’acqua. Ripetete 30 volte

PER OTTENERE GAMBE SCATTANTI: aggrappatevi saldamente con le mani al bordo della piscina e appoggiate i piedi alle pareti della vasca, all’altezza del petto. Da questa posizione rannicchiata tendete di scatto le gambe e le braccia, spingendo all’indietro il bacino. Tornate alla posizione di partenza e ripetete 20 volte

PER SNELLIRE I FIANCHI: state distese sul fianco sinistro con l’avambraccio sinistro e la mano destra appoggiati alla scaletta o a un altro supporto. Piegate le gambe portando le ginocchia verso il petto, quindi tornate nella posizione di partenza. Ripetete 20 volte sul fianco destro e 20 volte sul sinistro

PER ASSOTTIGLIARE LA VITA: appoggiate braccia e gomiti al bordo della piscina voltandogli le spalle. Piegate le gambe all’altezza del petto, tenendo le ginocchia unite e le caviglie ben tese. Ruotate il bacino e le ginocchia alternativamente a destra e a sinistra tenendo fermo il busto. Ripetete 20 volte

PER APPIATTIRE IL VENTRE: appoggiate a un gradino della scaletta in modo da avere fianchi e gambe immersi nell’acqua, sollevate a 90 gradi le gambe con le caviglie distese verso l’alto, il più lentamente possibile. Ripete 20 volte

Potrebbero interessarti anche...