Categorie
attualità

“Più donne soldato al fronte in prima linea”: la proposta del Pentagono

ROMA – Più donne soldato in prima linea. Il Pentagono sta valutando la possibilità di cambiare le regole per le donne nelle forze armate, dopo un decennio di guerre combattute tra Afghanistan e Iraq. Per l’ora l’ipotesi è allo studio del Congresso, ma in caso di approvazione le soldatesse potranno essere impegnate sempre di più in azioni che prevedono l’avvicinamento alla prima linea e ci saranno 14 mila posti di lavoro in più per le donne.

Se il Congresso dirà sì verranno eliminate una serie di restrizioni che, fino ad ora, hanno impedito alle soldatesse americane impegnate nei vari fronti di guerra di svolgere compiti di supporto all’attività di combattimento. Se approvate dal Congresso, queste nuove norme entrerebbero in vigore dopo la prossima estate e potrebbero consentire alle donne in divisa di far parte di unità di appoggio al combattimento, con compiti di comunicazione, intelligence e logistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.