Pillola anticoncezionale “potrebbe rendere meno empatiche”

Pubblicato il 14 ottobre 2016 07.00 | Ultimo aggiornamento: 13 ottobre 2016 15.21

Tags:

 
Pillola anticoncezionale "potrebbe rendere meno empatiche"

B ERLINO – La pillola anticoncezionale potrebbe modificare la nostra empatia. L’ultimo possibile effetto collaterale del contraccettivo orale è stato scoperto da uno studio condotto dalla Università di Aachen, in Germania, e pubblicato sulla rivista European Neuropsychopharmacology.

I ricercatori tedeschi hanno seguito un campione di 73 donne, trenta delle quali assumevano regolarmente la pillola, 18 no, e 25 la prendevano abitualmente ma si trovavano durante la settimana di sospensione in cui arriva il ciclo mestruale.

Le donne sono state monitorate secondo tre diversi aspetti: la loro capacità di guardare le situazioni in prospettiva, la loro abilità nel riconoscere le emozioni e i loro livelli di empatia con gli altri. 

Come spiega Catriona Harvey-Jenner su Cosmopolitan, 

La scoperta è interessante: per quanto riguarda la capacità di valutare le situazioni in prospettiva (il che significa valutare anche quanto le nostre risposte dipendono dall’emotività), ci sarebbe una differenza significativa tra le donne che prendono la pillola e quelle che invece non assumono contraccettivi orali.

Secondo gli studiosi, infatti, le donne che prendono la pillola potrebbero avere una minore capacità di elaborare le emozioni e di provare empatia a causa degli ormoni assunti quotidianamente. E questo soprattutto durante la settimana di sospensione.

Naturalmente come per tutti gli effetti collaterali della pillola va ricordato che sono rari: gli ultimi anticoncezionali orali hanno infatti bassi dosaggi di ormoni, quindi possibili controindicazioni come aumento di peso, cellulite e sbalzi di umore sono davvero minimi, e avvengono solo in alcuni casi.

L’importante, per chi preferisce utilizzare altri metodi contraccettivi, è sceglierne uno, e non affidarsi all’aleatorietà del coito interrotto.