Le ventenni preferiscono l’uomo maturo: “almeno mi paga la cena”

Pubblicato il 5 gennaio 2012 15.37 | Ultimo aggiornamento: 5 gennaio 2012 15.37

Tags: , , ,

 
Gigi d'Alessio e Anna Tatangelo

D emi Moore e l’ormai ex marito Ashton Kutcher sono i pionieri di questo genere di coppie, ma non di certo gli unici. È pieno di innamorati che hanno notevole differenza di età, basti pensare alla bella Anna Tatangelo e Gigi D’Alessio, 24 anni lei, 43 anni lui, o Briatore con la Gregoraci (lui 60 lei 30).

E in effetti le coppie in cui l’uomo è molto più grande rispetto alla donna stanno aumentando in maniera considerevole. È come se in fondo alle donne, soprattutto di oggi, non piaccia l’emancipazione femminile cui si sono battute negli anni Sessanta e che invece vedano di buon occhio i regali, le cene pagate e tutte le galanterie che di certo un uomo molto maturo (presumibilmente con un buon lavoro sicuro) riesce a dare rispetto al giovanotto appena uscito dall’università, senza arte nè parte. Come se le ventenni di oggi avessero capito “l’andazzo” di dover dividere il costo della cena con il giovane fidanzatino e, soprattutto in tempo di crisi, hanno capito che forse è più semplice, in fondo, che la cena te la paga il quarantenne maturo.

Fatto sta che le ragazze che preferiscono fidanzarsi con uomini più grandi stanno aumentando soprattutto in questo periodo e il fenomeno sta già prendendo il nome di “Aristofonte” (in onore del politico Aristofonte, attivo in politica già dal 403 a.C famoso non solo per essersi battuto affinchè Atene non rinunciasse alle pretese su Anfipoli nella Pace di Filocrate, ma soprattutto perchè amava frequentare le giovanissime).

È stato addirittura creato il primo sito web italiano in onore di questo fenomeno, www.aristofonte.com, in cui donne giovanissime possono cercare uomini più grandi. Secondo il giornale “Libero”, il sito sta avendo un gran numero di adesioni a Roma e Milano: nella fascia di età compresa tra i 18 e i 30 anni il 62% delle romane e il 71% delle milanesi sono disponibili a sperimentare una relazione con un uomo maturo.

Patrizia, una giovane studentessa si 22 anni, spiega: “In primo luogo, con un uomo maturo non devi preoccuparti di dover pagare la cena o aiutarlo con le finanze. Inoltre un uomo più grande si prende cura di te e al tempo stesso è ben felice di pagare i tuoi conti e perfino le tue schede telefoniche. Si può godere di viaggi e vacanze e, se ci si dovesse anche sposare, lui potrebbe assicurare un buono stile di vita molto più facilmente di quanto possa fare uno più giovane”.

A questo punto viene da chiederci se la ricerca di un uomo maturo sia più che altro volta alla scoperta dell’America, in cui, l’America, è ovviamente il quarantenne.