Zucca, castagne e uva: i migliori frutti dell’autunno

ROMA – Se la pioggia non vi piace, il freddo men che meno, e rimpiangete l’estate di sole e mare, ricordate che anche l’autunno ha i suoi lati positivi… almeno in tavola.

Sono tanti i frutti dei campi buoni e belli. Ma soprattuto che fanno bene.

Zucca. Forse l’ortaggio che fa più autunno, con il suo aspetto che ricorda Halloween e quel suo colore come le foglie degli alberi. La zucca fa benissimo contro le infezioni delle vie urinarie, per la bellezza della pelle e la sua depurazione. Anche i semi sono ottimi, e con la polpa combattono la stitichezza.

Mele. Il detto “una mela al giorno…” ricorda che stiamo parlando di uno dei frutti che fanno meglio in assoluto. E senza controindicazioni, tanto da essere quello che più spesso viene dato agli ammalati o ai bambini, sotto forma di omogeneizzato. Ricche di vitamine, hanno pochissime calorie ma molti antiossidanti. E aiutano ad eliminare le tossine.

Funghi. Calorie quasi assenti, ricchi di acqua, i funghi non hanno grassi ma molto gusto ed energia. Merito dei sali minerali.

Arance. Ricche di vitamina C, utile per combattere i raffreddori di stagione, grazie ai flavonoidi stimolano la produzione di collagene, rafforzando ossa e cartilagini.

Spinaci.  Aiutano a tonificare i muscoli e a proteggere il cuore. Hanno un alto contenuto di vitamine e sali minerali, e anche proprietà lassative. Aiutano anche la regolarità dell’intestino.

Castagne. Molto caloriche ma anche molto ricche di sali minerali, sono l’ideale soprattutto se si affrontano periodi di stress psichico e fisico.

Uva. Anche questo frutto è piuttosto calorico, ma ottimo per depurare l’organismo. Tra le proprietà che le sono state attribuite c’è anche quella di anticancro.

Kaki. Anche questi frutti sono piuttosto calorici, ma ottimi drenanti e diuretici. Sono anche ricchi di vitamina C e di energia, utilissimi se si fa sport.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...