Tumori, un caso su 2 evitabile con dieta e stile di vita

Tumori, un caso su 2 evitabile con dieta e stile di vita

Il cancro in Italia colpisce ogni giorno quasi mille persone. I tumori aumentano con l’età, ma l’invecchiamento non ha una relazione diretta con le neoplasie: sono le scelte quotidiane e gli stili di vita adottati in precedenza a determinare, in larga misura, il rischio di contrarre malattie cronico-degenerative in età avanzata. Per questo motivo sono fondamentali scelte di vita salutari e consapevoli. E’ l’appello lanciato dal Centro di riferimento oncologico di Aviano (Pordenone).

A preoccupare maggiormente gli esperti sono le abitudini alimentari: un eccessivo consumo di cibi con zuccheri semplici (bibite gasate, pasta o pane raffinato), di grassi animali, poca verdura e bassa frequenza di attività fisica ci stanno allontanando dalla dieta mediterranea a base di olio di oliva, frutta, verdura, carni bianche, pesce e cibi non raffinati. Quasi il 50% dei tumori può essere evitato mettendo in sicurezza la propria salute con scelte di vita sane e consapevoli.

“Purtroppo – commenta Diego Serraino, responsabile struttura di Epidemiologia Oncologica – la percentuale di quanti si espongono a questi fattori di rischio è ancora significativa: circa il 27% degli italiani fuma, uno su tre è sovrappeso e uno su dieci obeso; il 17% eccede nel consumo di bevande alcoliche e il 32% non svolge attività fisica. In quanto poi al consumo di frutta e verdura nelle dosi consigliate (cinque porzioni al giorno), la regola è seguita poco meno del 10%”.

Non fumare è il singolo miglior modo per una persona di prevenire fino a 17 tipi diversi di tumore; il 30% dei tumori è diagnosticata a persone sovrappeso, obese, o a chi non svolge adeguata attività fisica (basta una passeggiata giornaliera di 30 minuti); proteggere la pelle dal sole, evitare l’abbronzatura artificiale riduce al minimo il rischio di sviluppare il melanoma.

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...