Categorie
Salute

Sport e muscoli affaticati, 9 cibi che aiutano la ripresa

Sole, caldo, estate, vacanze al mare e bagni in piscina in vista. Per prepararsi alla prova costume si può approfittare delle belle giornate per fare un po’ di sport all’aria aperta. Ma oltre alla preparazione fisica, con stretching e riscaldamento, bisogna pensare anche all’alimentazione. 

Il sito Runtastic suggerisce alcuni alimenti che possono aiutare i muscoli affaticati a riprendersi, soprattutto per evitare la formazione dell’acido lattico post-allenamento nei nostri muscoli.  

  1. Barbabietole rosse. Anche sotto forma di succo o centrifugato, aiutano ad alleviare i dolori muscolari dopo una sessione di allenamento intenso.
  2. Caffeina. Il caffè prima degli allenamenti attenua i dolori muscolari post-allenamento.
  3. Amarene. Anche in questo caso si possono assumere i frutti interi o il loro succo. In ogni caso alleviano i dolori muscoli e ne accelerano la scomparsa grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.
  4. Zenzero. Il gingerolo, il componente attivo responsabile dell’effetto piccante tipico dello zenzero, è simile a quello contenuto nell’aspirina e può ridurre i dolori muscolari del 24%.
  5. Succo di pomodoro. Bere succo di pomodoro dopo un allenamento abbassa il livello di indicatori di infiammazione del sangue che sono responsabili dei danni ai tessuti muscolari. Il merito è degli antiossidanti contenuti nei pomodori: il licopene.
  6. Pesce. Gli acidi grassi omega 3 contenuti nel pesce accelerano il recupero e la rigenerazione muscolare.
  7. Curcuma. Questa spezia orientale rilassa i muscoli, ne allevia i dolori e ne migliora la mobilità.
  8. Acqua di cocco. Altro che bevande energetiche: l’acqua di cocco è una tra le migliori bevande sportive: riduce la stanchezza muscolare grazie agli elettroliti.
  9. Peperoncino e tè verde. Stimolano la circolazione sanguigna e hanno un effetto rigenerante sui muscoli affaticati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.