Salute

Reflusso gastroesofageo, un brevetto italiano lo risolve

Reflusso gastroesofageo, un brevetto italiano lo risolve

Un nuovo brevetto italiano blocca i sintomi da reflusso gastroesofageo, svolgendo una vera azione terapeutica.

Il nuovo ritrovato associa Alginato di Magnesio e un complesso vegetale arricchito da oli essenziali in una composizione speciale, capace di “spegnere” alla fonte il reflusso.

Il nuovo preparato svolge infatti sinergicamente tre azioni: blocca il reflusso, riduce il bruciore (pirosi) e lenisce la mucosa dello stomaco.

Agendo come una barriera protettiva all’interno dello stomaco Refluxaid, il nome del preparato, difende a lungo l’esofago dal bruciore e dall’acidità causata da questa patologia.

Ciò è possibile perché, a differenza di altri integratori alimentari, Refluxaid è caratterizzato da una composizione con brevetto italiano che associa Alginato di Magnesio e un complesso vegetale a base di polisaccaridi, mucillagini e olii essenziali estratti da anice stellato, finocchio, camomilla, tiglio e lavanda che svolgono una vera e propria azione terapeutica.

Mentre l’Alginato di Magnesio nello stomaco forma un gel viscoso naturale che blocca meccanicamente la risalita del materiale acido, il complesso vegetale svolge un’azione lenitiva e protettiva sulla mucosa gastrica, favorisce la digestione e l’eliminazione dei gas, donando sollievo dagli stati dolorosi di tutto il tubo digerente.

Ogni confezione contiene 24 bustine monodose da 10ml, facilmente apribili e portabili sempre con sé. Per questo Refluxaid può essere consigliato anche a vegetariani, vegani e diabetici o intolleranti al lattosio, essendo privo di zuccheri, aromi artificiali, glutine, OGM e lattosio.

Con questa espressione ci riferiamo alla “risalita” del contenuto dello stomaco verso l’esofago: in molte circostanze il fenomeno è accompagnato da rigurgito e da pirosi, letteralmente il bruciore delle pareti gastriche.

(Per approfondimenti è disponibile il sito internet www.fitopreparatoriitaliani.com).

Che cos’è il reflusso gastroesofageo.

Con questa espressione si fa riferimento alla “risalita” del contenuto dello stomaco verso l’esofago. Spesso è accompagnato da rigurgito e da pirosi, letteralmente il bruciore delle pareti gastriche.

Sono diversi i fattori che contribuiscono al peggioramento della condizione, da una cattiva alimentazione ad abitudini scorrette come il fumo, fino all’assunzione di determinati farmaci.

Foto di Anastasia Gepp da Pixabay.