Categorie
Salute

Prevenire i tumori e dimagrire: le promesse del cavolfiore

Dopo i semi di chia, l’avocado e le bacche goji l’ultimo frutto della terra che si sta guadagnando sempre più proseliti tra i fan della forma fisica è l’umilissimo cavolfiore. Ebbene sì: questa crucifera che, cotta, ha quell’odore non proprio invitante, è ricchissima di proprietà apprezzatissime, non solo per salute ma anche per la linea.

L’ultimo elogio del cavolfiore arriva dal Daily Mail, che dedica all’ortaggio un lungo articolo, che segnala anche alcuni trucchi per rendere più appetibile un ortaggio troppo spesso bistrattato, quasi non fosse altro che quella puzzolente verdura bollita che tanti figli erano costretti a mangiare.

 

Il cavolfiore è ottimo anche consumato crudo, molto fresco e saporito. Basta aggiungere un po’ di olio e magari un goccio di aceto balsamico per avere un contorno (o un’insalatona) gustosa e fresca, ma anche ricchissima di sostanze nutritive.

Il cavolfiore, infatti, ha una buona dose di fibre, potassio, calcio, vitamina C, folati e vitamine K. L’alta presenza di fibre solubili mantiene sazi più a lungo, aiutando a mangiare meno e a perdere peso. Inoltre le fibre stimolano il transito intestinale.

I suoi antiossidanti sono ottimi antitumorali, combattono i radicali liberi e hanno un potere antinfiammatorio e disintossicante. Inoltre come le altre crucifere (come i broccoli e i broccoletti) contiene sulforafano, un derivato dello zolfo con proprietà antitumorali. Il contenuto di calcio, infine, protegge le ossa. Insomma, una vera manna per la salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.