Pressione alta, una zuppa asiatica aiuta ad abbassarla

pressione-alta-dieta-cibi

ROMA – La pressione alta è un fattore di rischio molto diffuso. Secondo le più recenti stime, in Italia ne soffrono circa il 15% degli adulti, anche se è possibile che il numero sia molto più alto in quanto, essendo spesso senza sintomi evidenti, in molti non sanno nemmeno di soffrirne. Ciò rende la pressione alta un “killer silenzioso” che provoca ogni anno nel mondo oltre 10 milioni di morti.  Uno dei modi più sicuri per monitorare la pressione del sangue è quello di misurarla regolarmente. Se ci si accorge di avere la pressione alta, è bene chiedere consiglio al proprio medico che saprà prescrivere la giusta cura. Anche l’alimentazione gioca un ruolo chiave per combattere l’ipertensione. Le linee guida raccomandano, in generale, di ridurre la quantità di sale nel cibo e di mangiare molta frutta e verdura.

A proposito di cibi mirati a tenere sotto controllo la pressione, alcuni studi hanno dimostrato che il fagiolo mung, un tipico alimento asiatico usato soprattutto per preparare delle popolari zuppe, aiuta ad abbassare la pressione alta. Il fagiolo mung, anche chiamato germoglio di soia verde, rappresenta un’ottima risorsa di amminoacidi essenziali ed è ricco di fibre naturali. Nello specifico, contiene moltissimo fenolo, un fitonutriente noto per le sue capacità di stabilizzare il colesterolo LDL (lipoproteine a bassa densità o colesterolo cattivo) e tantissimi nutrienti importanti.

I fagioli mung sono un ingrediente fondamentale per molte cucine orientali e i tipi di alimenti che se ne derivano sono numerosi. I più famosi sono sicuramente zuppe, creme e salse. Sono ricchi di amminoacidi essenziali, minerali quali calcio, ferro, rame, manganese, zinco e potassio, varie vitamine, soprattutto la B6 ma anche la C, la K, la E e quasi l’intero spettro del gruppo B. Sono inoltre composti tra il 20% e il 40% di proteine. È ben noto per le sue proprietà disintossicanti e diuretiche, viene utilizzato per ridurre il gonfiore durante l’estate e aiuta a tenere sotto controllo la pressione alta.

In uno studio del National Institutes of Health della National Library of Medicine degli Stati Uniti, sono stati studiati i cambiamenti dei metaboliti e l’uso medicinale del fagiolo verde. Lo studio ha osservato: “I semi e i germogli del fagiolo verde contengono abbondanti nutrienti che forniscono attività biologiche. Alte dosi di questi estratti di germogli grezzi hanno dimostrato di ridurre significativamente la pressione arteriosa sistolica nei ratti dopo la somministrazione”. “I semi e i germogli di fagiolo verde sono eccellenti esempi di alimenti funzionali che riducono il rischio di varie malattie”. Altri studi in provetta e su animali hanno dimostrato che alcune proteine ​​del fagiolo verde possono sopprimere gli enzimi che aumentano la pressione sanguigna.

Per aumentare la quantità di germogli di fagiolo verde nella dieta, puoi far bollire questo prezioso alimento e aggiungerlo all’insalata, oppure preparare una gustosa zuppa, molto popolare in Asia.

Potrebbero interessarti anche...