Pressione alta: 3 cose da fare contro l’ipertensione

Pressione alta: 3 cose da fare contro l'ipertensione

ROMA – La pressione alta è una condizione clinica da non sottovalutare in quanto, se non tenuta sotto controllo, può portare a malattie e fattori di rischio anche gravi, insufficienza renale, infarto o ictus. Ricordiamo che si parla di ipertensione se la pressione sistolica è pari oppure supera i 140 mm Hg oppure la pressione diastolica è pari o superiore a 90 mm Hg.

Fortunatamente l’ipertensione può essere tenuta a bada, non solo per mezzo di una eventuale cura farmacologica prescritta dal medico ma anche grazie a dei metodi “naturali” efficaci. Tra tutti, ce ne sono 3 che, secondo gli esperti, andrebbero seguiti sempre come regole basilari per vivere bene e per tenere sotto controllo la pressione alta.

Innanzitutto, l’alimentazione, fattore importantissimo per la nostra salute: per abbassare la pressione gli esperti sono concordi nel dover prediligere una dieta con basso contenuto di sale, privilegiando cibi freschi, cotture leggere e conditi senza troppi grassi. Non solo: gli esperti consigliano una alimentazione che preveda poco alcol (se non si vuole rinunciare del tutto, meglio optare per un bicchiere di vino o una birra piuttosto che cocktail ipercalorici e ricchi di zuccheri). Importante anche non privare il nostro corpo delle giuste ore di riposo, che possono contribuire a contrastare l’ipertensione.

Il sale: Ridurre il sale nella dieta è uno dei fattori essenziali per ridurre la pressione alta. Il sale si trova già naturalmente in alcuni alimenti, per questo non è necessario aggiungerlo di nostra iniziativa. Se proprio non si riesce a rinunciare al sale, non superare mezzo cucchiaio al giorno e preferire quello marino integrale.

La dieta: deve essere equilibrata, sana e ricca di sostanze nutritive. Scegliere cibi freschi di stagione, non rinunciare a nessun alimento ma tenere a bada le quantità Largo spazio al pesce fresco e alla frutta secca (mandorle e noci). Preferire cibi poveri di sodio e ricchi di potassio, utile a migliorare la pressione sanguigna: sì quindi a patate dolci, pomodori, legumi, aglio, prugne. Limitare il consumo di cibi confezionati, quelli ricchi di zuccheri e di grassi saturi. Preferire le farine integrali a quelle raffinate. Sempre riguardo all’alimentazione, chi soffre di pressione alta dovrebbe limitare al massimo in consumo di alcol in quanto provoca provoca ritenzione di liquidi. Sì invece a tisane e decotti che favoriscono la diuresi.

L’ultimo consiglio è legato al sonno: non tutti lo sanno ma il classico “pisolino pomeridiano” è un grande alleato contro la pressione alta. Lo hanno dimostrato diversi studi scientifici, secondo cui la “siesta del pomeriggio” è un efficace rimedio contro l’ipertensione e aiuta a tenerla sotto controllo-

Potrebbero interessarti anche...