Categorie
Salute

La pressione alta può provocare mal di testa?

La pressione alta può essere difficile da riconoscere senza l’uso dell’apparecchio specifico. Molte persone che soffrono di ipertensione non manifestano sintomi, a meno che i livelli della pressione sanguigna non sia pericolosamente alta.

Quando si verificano alcuni sintomi, possono includere anche un forte mal di testa. Chi sospetta di avere sintomi di ipertensione, non dovrebbe ignorarli.

Pressione alta e mal di testa, cosa dice la scienza?

I risultati scientifici forniscono prove contrastanti sul fatto che l’ipertensione possa causare o meno mal di testa.

Prove a sostegno della tesi

Secondo un articolo sull’Iranian Journal of Neurology, il mal di testa dovuto alla pressione alta si verifica tipicamente su entrambi i lati della testa. Il dolore tende a pulsare e spesso peggiora con l’attività fisica. Secondo gli autori, l’ipertensione può causare mal di testa perché colpisce la barriera emato-encefalica. L’ipertensione, infatti, può provocare una eccessiva pressione sul cervello, che può causare in questo organo la fuoriuscita di sangue dai vasi. Ciò causa edema o gonfiore, che esercitano ulteriori pressioni e provocano sintomi che includono mal di testa, vertigini, nausea, confusione, debolezza.

Prove che contraddicono la tesi

L’ American Heart Association sostiene che chi soffre di ipertensione non soffre anche di mal di testa, a meno che i livelli della pressione non superino i valori di 180/120.

Leggi anche: Pressione alta, 5 snack sani che puoi mangiare

I ricercatori hanno cercato anche di capire se avere mal di testa regolari potrebbe influire sulla salute generale dell’apparato cardiocircolatorio. Uno studio sull’American Journal of Hypertension ha seguito 1.914 persone con ipertensione per 30 anni e ha monitorato i loro mal di testa. I risultati non hanno mostrato alcun legame tra il verificarsi regolare di mal di testa e la probabilità di mortalità cardiovascolare.

Pertanto, non vi è alcuna indicazione che le persone che hanno mal di testa regolari non correlati alla pressione alta avranno problemi cardiaci. 

Altri sintomi di ipertensione

Molto raramente chi soffre di pressione alta sperimenterà dei sintomi. Per questo motivo, l’ipertensione è chiamata anche “killer silenzioso”. Quando la pressione sanguigna aumenta rapidamente e gravemente, in genere fino a superare 180/120 o superiori, il fenomeno è noto come crisi ipertensiva.

Se una persona ha la pressione sanguigna pericolosamente alta ma nessun altro sintomo, la condizione è chiamata urgenza ipertensiva. Se si verificano ulteriori sintomi, è un’emergenza ipertensiva.

Altri sintomi possono includere:

  • mal di schiena
  • difficoltà a parlare
  • rossore al viso
  • sangue dal naso
  • intorpidimento o debolezza
  • grave ansia
  • fiato corto

Trattamenti per il mal di testa ipertensivo

Chi soffre di mal di testa a causa di pressione alta, dovrebbe immediatamente consultare un medico. Senza un trattamento adeguato, infatti, c’è il rischio di severe complicazioni. I medici classificano il mal di testa ipertensivo con altri sintomi correlati come un’emergenza ipertensiva. Questa condizione spesso richiede il controllo della pressione sanguigna con farmaci specifici prescritti dal proprio medico.

E’ importante non fare autodiagnosi e non provare ad abbassare la pressione alta a casa, da soli, senza aver consultato un medico.