Salute

Pressione alta, mal di schiena: dai 45 anni inizia la fase dei disturbi cronici

Pressione alta, mal di schiena: dai 45 anni inizia la fase dei disturbi cronici

Pressione alta, mal di schiena, diabete, colesterolo alto, sono questi alcuni dei problemi di salute più frequenti e sembra che dai 45 anni in su si inizino a manifestare con più frequenza.

Questo non significa che non si possa soffrire già a 30 anni di problemi muscolari o avere la glicemia alta. Anzi, sappiamo che il diabete di tipo 2 sta diventando una vera epidemia a causa di uno stile di vita errato.

Sembra però che in media durante la mezza età una persona su tre si confronta con uno o più problemi cronici di salute.

Lo rivela uno studio epidemiologico ancora in corso – the British Cohort Study -, che coinvolge in tutto 17 mila individui, e che è stato pubblicato sulla rivista BMC Public Health.

Il campione viene periodicamente esaminato per raccogliere informazioni sul suo stato di salute. Ebbene è emerso che già tra i 40enni gli acciacchi e i problemi di salute non sono un’eccezione, al contrario sono piuttosto diffusi.

Quali sono i problemi più comuni.

Tra i problemi più comuni si rilevano un consumo rischioso di alcolici che riguarda il 26% degli adulti di mezza età, il mal di schiena ricorrente (che affligge il 21% delle persone in questa fascia di età), problemi di salute mentale – che riguardano un altro 19%, pressione alta (per il 16% degli adulti di mezza età) e poi ancora artrite, diabete di tipo 2, asma e bronchite.

È sorprendente e al tempo stesso preoccupante vedere quanti individui ancora relativamente giovani hanno già problemi di salute, ha riferito l’autore principale del lavoro Dawid Gondek.

Non è una buona prospettiva il fatto che un’ampia fascia di quarantenni stia già soffrendo di cattiva salute, continua Gondek, specie se si pensa che l’aspettativa di vita delle persone è aumentata e che quindi gli anziani di domani avranno sempre più acciacchi e disturbi fisici con cui convivere sempre più a lungo. (FONTE: ANSA). Foto di Ryan Hoyme da Pixabay.