Pressione alta, l’integratore naturale che la abbassa

pressione-alta-dieta-cibi

ROMA – La pressione alta è un fattore di rischio da non sottovalutare in quanto può portare a problemi di salute anche gravi. Per questo motivo, monitorare costantemente la pressione e fare il possibile per mantenere i livelli nella norma risulta molto importante. Fortunatamente l’ipertensione può essere abbassata non solo grazie a cure mediche specifiche ma anche e soprattutto in modo naturale, adottando una alimentazione sana ed equilibrata. Per abbassare la pressione alta è importante adottare una dieta a basso contenuto di sale, privilegiando cibi freschi, cotture leggere e con pochi grassi. Un altro modo che si è dimostrato efficace nel mantenere sotto controllo la pressione sanguigna è quello di assumere un determinato integratore alimentare.

Una meta-analisi di 16 studi che hanno coinvolto 810 persone con pressione alta ha esaminato l’effetto dell’estratto di semi d’uva. La ricerca ha mostrato che 100-2.000 mg di estratto di semi d’uva al giorno riducono significativamente la pressione sistolica di una media di 6,08 mmHg e la pressione diastolica di 2,8 mmHg. Nello specifico, i partecipanti di età inferiore ai 50 anni, obesi o con disturbi metabolici, hanno mostrato i risultati più promettenti.

Un altro studio che ha esaminato 29 adulti con ipertensione arteriosa ha rilevato che 300 mg di estratto di semi d’uva hanno abbassato quotidianamente la pressione arteriosa sistolica del 5,6% e la pressione diastolica del 4,7% dopo sei settimane.

semi d’uva, dopotutto, sono una fonte eccellente di varie tipologie di nutrienti, come la vitamina E, l’acido linoleico (che insieme all’omega-3 è uno degli acidi grassi essenziali non prodotti dall’organismo, motivo per cui va assunto attraverso la dieta), i flavonoidi e diverse tipologie di antiossidanti. L’estratto di semi d’uva è disponibile sotto forma di compresse e integratore. Oltre a ridurre la pressione alta, questo estratto migliora anche il flusso sanguigno.

Visti i risultati di questi studi, è possibile concludere che l’estratto di semi d’uva può essere un buon alleato del nostro benessere e, se inserito in un programma volto a migliorare il nostro stile di vita, ci può aiutare a tenere sotto controllo l’ipertensione. E’ proprio lo stile di vita infatti che ricopre un ruolo fondamentale nel trattamento della pressione alta. Le linee guida consigliano di seguire una dieta equilibrata e sana, che permetta di mantenere il peso forma o, in caso di necessità, di perdere i chili di troppo. E’ importante ricordare che il sovrappeso e l’obesità sono uno dei maggiori fattori di rischio per l’ipertensione: basti pensare che perdendo solo 5 chili, si verifica già un primo abbassamento della pressione sanguigna. Oltre a seguire una dieta sana, è molto importante adottare uno stile di vita attivo e praticare regolare attività fisica, limitare gli alcolici e smettere di fumare.

Potrebbero interessarti anche...