Pompelmo e farmaci, attenzione alle interazioni: possono essere davvero pericolose

LONDRA – Spremuta di pompelmo e farmaci? Attenzione alle interazioni nocive. Se da anni si parla dei possibili effetti collaterali che il pompelmo può dare se assunto insieme ai medicinali, le ultime ricerche allungano la lista dei farmaci che vanno tenuti lontani dagli agrumi. Ben 83. E gli effetti collaterali possono essere davvero gravi.

Tra i farmaci in lista ci sono antibiotici, immunosprressori, chemioterapici, antipertensivi e statine. Di tutti gli 83 farmaci, 43 possono dare interazioni davvero pericolose, come sanguinamento gastrointestinale, insufficienza respiratoria o renale, tossicità sul midollo osseo e sui reni. In alcuni casi addirittura la morte.

La ‘colpa’ è delle furanocumarine, sostanze presenti nel pompelmo e in altri agrumi come le arance amare (ma non quelle dolci, classiche) o il lime.

Queste furanocumarine bloccano irreversibilmente un enzima che inattiva i farmaci. Così i medicinali continuano ad agire, l’organismo va in una specie di overdose e gli effetti possono essere gravissimi. Quindi, meglio evitare di bere una spremuta di pompelmo mentre si assumono farmaci.

Potrebbero interessarti anche...