Pancia e grasso addominale, iniezioni di ormoni per ridurli

Pancia e grasso addominale: 4 snack per sconfiggerlo

ROMA – Buone notizie per chi ha come necessità quella di ridurre la pancia e il grasso addominale: una nuova ricerca ha suggerito che un trattamento ormonale potrebbe aiutare nella lotta contro l’obesità. Nello specifico, delle iniezioni di 3 ormoni chiamati GOP hanno permesso a un gruppo di pazienti obesi e con diabete e pre-diabete di perdere in media 4,4 chili di peso in sole quattro settimane. Non solo: il trattamento ha anche ridotto i livelli di glicemia. Gli scienziati, ricercatori dell’Imperial College di Londra (Regno Unito) hanno sfruttato specifici ormoni che vengono prodotti in concentrazioni più elevate in presenza di bypass gastrico.

Lo studio, che è apparso sulla rivista Diabetes Care è stato condotto su piccola scala ma i risultati sono promettenti in quanto questo trattamento potrebbe diventare presto la nuova alternativa alla chirurgia bariatrica.

Gli scienziati, coordinati dalla professoressa Tricia Tan, docente di medicina metabolica ed endocrinologia presso l’ateneo londinese, hanno basato la loro indagine sui risultati degli interventi di chirurgia bariatrica, ovvero i trattamenti per ridurre il peso dei pazienti obesi. Il team ha realizzato una iniezione composta da 3 ormoni (peptide tipo 1 di glucagone, oxintomodulina e peptide YY), che vengono rilasciati dall’intestino quando le persone subiscono un bypass gastrico. Precedenti studi hanno suggerito che uno dei motivi per cui questa operazione funziona così bene è perché questi tre ormoni sono prodotti a livelli più alti una volta che i pazienti vengono operati.

L’obiettivo degli scienziati era quello di trovare una via meno invasiva della chirurgia e i risultati sono stati positivi. I 15 partecipanti allo studio che hanno ricevuto le infusioni dell’ormone GOP hanno perso in media 4,4 chilogrammi (kg) rispetto a 2,5 kg di perdita di peso di altri 11 partecipanti allo studio, le cui infusioni contenevano una soluzione salina.

I risultati hanno anche suggerito che il gruppo che ha ricevuto il trattamento con ormoni ha visto abbassarsi anche i livelli di glucosio portandoli quasi a livelli normali. Coloro che hanno ricevuto la soluzione salina non hanno mostrato questo miglioramento. Tuttavia, c’è da dire che i pazienti sottoposti a bypass gastrico in un mese hanno perduto in media 10,3 chilogrammi, più del doppio di quelli trattati con GOT. D’altro canto, i loro di livelli di glucosio risultavano meno stabili, col rischio di avere picchi negativi verso il basso

Il grasso sulla pancia non va sottovalutato in quanto è un fattore di rischio per malattie cardiache, ictus, diabete di tipo 2. Il bypass gastrico è un tipo di chirurgia piuttosto efficace per la perdita di peso, soprattutto per quanto riguarda il grasso localizzato sulla pancia. Tuttavia, si tratta di un intervento chirurgico delicato e piuttosto invasivo che in alcuni casi può anche portare complicazioni, anche permanenti, come mal di stomaco, vomito e nausea persistenti e livelli di zucchero nel sangue troppo bassi.

Tricia Tan, docente di medicina metabolica ed endocrinologia presso l’ateneo londinese e prima autrice dello studio, ha commentato: “Esiste un reale bisogno di trovare nuovi farmaci che possano sostituire il bypass gastrico, in modo da poter migliorare la vita di molti pazienti”.

Potrebbero interessarti anche...