Pancia e grasso, 6 modi per dimagrire con l’alimentazione

Operazione pancia piatta: 6 modi per favorirla

ROMA – Quando si vuole dimagrire e perdere il grasso sulla pancia, è molto importante seguire alcune regole alimentari e adottare uno stile di vita attivo. A tal proposito, abbiamo selezionato alcuni consigli degli esperti del settore per riuscire a dimagrire in modo sano e duraturo. Come vedremo, molti dei suggerimenti riguardano una corretta alimentazione. La dieta sana è infatti alla base della salute e forma fisica.

Organizzarsi il pranzo quando non si può mangiare in casa: il pranzo a lavoro è una delle insidie maggiori per chi vuole perdere grasso sulla pancia. Per questo motivo, gli esperti consigliano di preparare in anticipo il pranzo e portarlo da casa, così da sapere esattamente cosa si sta mangiando. Non è necessario preparare piatti elaborati, basta ricordarsi di portare sempre una fonte di carboidrati, una di proteine magre e una di verdura e frutta. Per essere più organizzati, si può decidere di fissare un giorno durante la settimana (in genere nel weekend) per preparare almeno alcuni pasti per la settimana, che possono essere conservati in frigorifero o congelatore.

Mangiare poco e spesso: 5-7 piccoli pasti al giorno a distanza di 2-4 ore è uno modo semplice ma efficace per regolare la propria alimentazione e per aumentare il metabolismo. Ovviamente non tutti gli spuntini sono uguali: secondo gli esperti, è importante consumare proteine magre e verdure a foglia verde ogni giorno, così che con il tempo il nostro corpo brucerà i grassi in modo più efficiente. Naturalmente le quantità di macronutrienti variano da persona a persona, per questo è sempre bene chiedere consiglio al proprio medico.

Mangiare sempre prima di iniziare ad avere fame: purtroppo, quando si comincia ad avvertire la fame può essere già tardi e si rischia di mangiare più del dovuto oppure la prima cosa che ci capita a tiro che, in molti casi, si tratta di uno snack preconfezionato acquistato alle macchinette. Per questo motivo è importante consumare gli spuntini ogni 2 massimo 4 ore, anche se non si avverte fame.

La qualità dei cibi: evitare alimenti preconfezionati, processati e raffinati. Snack in busta come biscotti, patatine, alimenti surgelati come la pizza, sono spesso poco salutari, ricchi di conservanti e poveri di nutrienti. Meglio optare per frutta fresca, yogurt o una manciata di frutta secca. Anche i prodotti processati e raffinati andrebbero ridotti, come anche quelli ricchi di glucosio o fruttosio. La maggior parte di carboidrati induce il pancreas a produrre più insulina, fondamentale perché il cervello riceva all’occorrenza il segnale di sazietà relativo ai glicidi. Quando però si mangia sciroppo di glucosio-fruttosio, noto anche come sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, il cervello non riceve mai questo segnale di sazietà, per cui si corre facilmente il rischio di consumarne troppo.

Aumentare le fibre: le fibre sono fondamentali non solo per il regolare funzionamento dell’intestino ma anche per dimagrire e perdere il grasso sulla pancia, visto che tra le numerose proprietà hanno anche quella di stabilizzare i livelli di glucosio e di aumentare il senso di sazietà. Mangiare fibre con regolarità, nel tempo ti farà sentire meno fame e soprattutto ti accorgerai che la fame nervosa sarà solo un lontano ricordo.

Attività fisica: oltre all’alimentazione, fare attività fisica è molto importante per perdere peso sulla pancia. Questo non vuol dire dover fare necessariamente ore e ore di palestra, soprattutto se non piace, ma praticare qualsiasi movimento aerobico moderato che duri almeno 30 minuti al giorno per 5 giorni a settimana è importante per la nostra salute generale. Gli esperti consigliano di mantenere la frequenza cardiaca tra il 50 e l’85 per cento della frequenza cardiaca massima per garantire benefici ottimali, senza esagerare. Iniziare a muoversi più durante il giorno è il primo passo verso una vita in salute: rinunciare all’ascensore o alle scale mobili preferendo le scale, parcheggiare lontani per fare più strada a piedi, alzarsi almeno una volta ogni mezz’ora per attivare la circolazione. Se non piace la palestra si può optare per una camminata veloce o una corsa blanda al parco o, se possibile, sul mare.

Ovviamente, i suggerimenti qui sopra costituiscono solo un punto di partenza per iniziare a dimagrire in modo sano e duraturo, ma bisogna essere costanti e pazienti e, inoltre, bisogna sempre farsi seguire da personale esperto.

Potrebbero interessarti anche...