Grasso sulla pancia, 6 alimenti che aiutano a contrastarlo

Pancia e grasso addominale: le fibre alimentari migliori per contrastarli

ROMA – Alimentazione sana e stile di vita attivo sono i due fattori più importanti da prendere in considerazione quando si vuole perdere il grasso sulla pancia. Numerosi studi hanno dimostrato che determinati nutrienti, se inseriti in una dieta bilanciata, hanno un impatto sull’appetito e ci permettono di perdere peso sulla pancia in modo più efficace e sicuro, soprattutto se abbinati ad uno stile di vita attivo. Nello specifico, secondo gli esperti, gli alimenti ricchi di proteine ​​e fibre risultano particolarmente utili per la gestione del peso.

Uno studio ha scoperto che alcuni alimenti – tra cui frutta, verdura, noci, cereali integrali e yogurt – sono strettamente collegati alla perdita di peso. Nello stesso studio, è emerso che patatine fritte, bevande zuccherate, carni rosse e carni trasformate sono state associate all’aumento di peso. Sulla base di questi risultati, sembra quasi banale suggerire di limitare l’assunzione di cibi fritti, alimenti con zucchero aggiunto, carni ad alto contenuto di grassi e alimenti trasformati, soprattutto quando si ha come obiettivo quello di perdere il grasso sulla pancia. Vediamo quali sono i 6 alimenti più efficaci per dimagrire la pancia e perché. Ricordiamo che, anche se l’alimentazione è fondamentale, anche l’attività fisica è importante per perdere peso in modo salutare.

Legumi: fagioli, ceci, lenticchie e piselli possono incidere sulla perdita di peso in quanto aumentano il senso di sazietà grazie all’alto contenuto di fibre e proteine. Nello specifico, i legumi contengono fibre solubili che aiutano a rallentare la digestione e l’assorbimento dei cibi. Inoltre il consumo di proteine ​​porta al rilascio di ormoni che attivano il segnale di pienezza. Alcuni studi hanno analizzato l’effetto del consumo di legumi sulla perdita di peso. Le diete dimagranti che includevano legumi portavano a una perdita di peso significativamente maggiore rispetto a quelle che non li includevano. 

Uova: le uova favoriscono la perdita di peso. In un piccolo studio fatto su 21 individui, i ricercatori hanno confrontato gli effetti del consumo di uova o del consumo di un bagel a colazione sull’assunzione di cibo e sull’appetito. Hanno anche esaminato i livelli di zucchero nel sangue, insulina e grelina, noto anche come ormone della fame. Hanno scoperto che chi aveva consumato le colazioni a base di uova aveva mangiato significativamente meno durante il pasto successivo e nelle successive 24 ore rispetto a quelli che avevano la colazione a base di bagel. Inoltre, chi ha mangiato le uova ha riferito di sentirsi meno affamato e più soddisfatto fino a 3 ore dopo la colazione, rispetto a coloro che hanno mangiato il bagel. Infine, dopo la colazione, il gruppo che ha seguito la dieta a base di uova aveva meno cambiamenti nei livelli di zucchero nel sangue e insulina, nonché livelli di grelina inferiori rispetto al gruppo del bagel.

Avocado: l’avocado fornisce fibre e grassi benefici e possono aiutare a perdere peso sulla pancia. Uno studio condotto su adulti ha suggerito che le persone che consumavano avocado pesavano significativamente meno e avevano un indice di massa corporea inferiore rispetto a quelle che non lo facevano. Inoltre le persone che mangiavano avocado tendevano a mangiare più frutta, verdura e fibre rispetto alle persone che non lo facevano. Ancora, chi consumava avocado seguiva complessivamente una dieta più sana e consumava meno zuccheri aggiunti rispetto a quelli che non lo facevano.

Noci: uno studio condotto su donne in sovrappeso e obese ha confrontato una dieta dimagrante integrata con 50 grammi (g) di mandorle al giorno con una dieta dimagrante che non includeva frutta secca. Dopo 3 mesi, le donne che consumavano mandorle hanno perso significativamente più peso rispetto alle donne la cui dieta non includeva frutta secca. Nello specifico, le donne che avevano consumato le mandorle ha avuto una riduzione del grasso sulla pancia e più bassi livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue. Probabilmente, la frutta secca come noci e mandorle incide sulla perdita di peso grazie all’alto contenuto di proteine e fibre. Contengono inoltre grassi salutari per il cuore e altri nutrienti benefici. 

Verdure crucifere: le verdure crocifere come i broccoli, cavolfiori, cavoli, spinaci e cavoletti di Bruxelles contengono molte fibre che, come già detto, possono essere utili per la perdita di peso.Una porzione di cavoletti di Bruxelles cotti fornisce 6 g di fibra, che rappresenta il 24% del valore giornaliero di fibra.

Frutti di bosco: la fibra è stata collegata con la gestione del peso e i frutti di bosco sono molto ricchi di fibra. Una tazza di lamponi o more fornisce 8 g di fibra. I frutti di bosco, inoltre, sono molto gustosi e possono essere aggiunti a molti alimenti, come yogurt o insalate.

Potrebbero interessarti anche...