Palestra, 30 minuti di allenamento intensivo: l’ultima moda Usa

Palestra, 30 minuti di allenamento intensivo: l'ultima moda Usa

MILANO – In forma senza passare estenuanti ore in palestra? Fare attività fisica senza perdere tempo? Arrivano le sessioni di fitness da trenta minuti. Mezz’ora appena per mantenersi in linea, lezioni brevi a rapida intensità, che permettono di coniugare una vita frenetica alle esigenze del fisico.

Negli Stati Uniti, spiega Valeria Pini su Repubblica, la mezz’ora di aerobica, spinning o pilates fa già tendenza. Ma anche a Milano sono sempre di più le palestre che sponsorizzano allenamenti intensivi di breve durata. Ma la domanda sorge spontanea: come è possibile che in mezz’ora si riescano ad ottenere gli stessi benefici di allenamenti di un’ora e più?

 

Come ha spiegato Ali Spiro, 26 anni, esperta di benessere e fitness,

“Se il corso è breve le persone sono spinte ad andare ad allenarsi più spesso. Il peso dell’impegno è minore, ma anche pochi minuti di sport possono fare molto bene. Si trova il tempo per andare a fare esercizio ogni giorno e non ci sono scuse per la pigrizia”.

Ma il motivo fondamentale è che molto spesso il motivo che spinge le persone a non iscriversi in palestra (o a iscriversi ma non andarci) è che manca il tempo, o almeno questa è la motivazione ufficiale. Così con allenamenti di trenta minuti questa scusa cade.

“Siamo concentrati su questo nuovo trend – spiega Aaron Cave, a capo della formazione dei docenti del gruppo – . I nostri iscritti vogliono allenarsi e uscire rapidamente. Hanno poco tempo. Oggi anche la tecnologia e le varie App indossabili permettono di fare ginnastica e di monitorare il livello di sforzo e il consumo di calorie in tempo reale. Ci sono corsi veloci di pilates, di yoga o sessioni veloci per ‘scolpire’ addominali e glutei”.

Del resto, sottolinea a Repubblica Michelangelo Giampietro, specialista in Scienza dell’Alimentazione e di Medicina dello sport e docente della Scuola dello Sport del Coni di Roma,

“Già nel 2013 una posizione ufficiale dell’American College of Sport Medicine indicava che l’allenamento intenso da 20′-30′ può dare buoni risultati nel controllo del peso e del grasso in eccesso, e nel migliorare lo stato di salute globale e l’efficienza muscolare. Va detto che qualsiasi lavoro che facciamo con i nostri muscoli porta benefici per la salute, ma i 30 minuti ad alta intensità potrebbero non andare bene per tutti. Per un cardiopatico, ad esempio, è meglio un allenamento ad intensità moderata. Anche una persona in ottime condizioni fisiche, ma poco allenata, non può affrontare subito un allenamento intenso di 30′. Serve una preparazione adeguata”.

Potrebbero interessarti anche...