I costi dell’obesità: il 25% in più per il Sistema sanitario nazionale

ROMA – Non solo una questione di salute, ma anche di costi: ogni persona obesa costa al Servizio Sanitario Nazionale il 25% in più di una persona normopeso.

Il dato arriva dal quarto Forum del Barilla Center for Food and nutrition (Bcfn), che aggiunge che il costo sanitario dell’obesità si aggira tra il 3 e il 5% del costo dell’intero sistema sanitario.

E fin qui si parla solo dei costi a livello di trattamenti per la salute, tra patologie cardiovascolari, diabete, e simili.

Va poi considerato che le più frequenti assenze dal lavoro per le persone obese sono state stimate all’Ocse in costi dello 0,6% in più del prodotto interno lordo di un Paese.

Il problema è che per cambiare la tendenza all’obesità dei Paesi sviluppati bisogna intervenire sulla mentalità delle persone, sul loro atteggiamento verso la quotidianità. Per questo dal Forum si è sottolineata l’importanza di campagne di informazione sul cibo e sulle sostanze nutritive, e di una maggiore diffusione dell’attività fisica nelle scuole.

 

 

Potrebbero interessarti anche...