Nuoto con moderazione: il cloro danneggia i polmoni

I benefici del nuoto sono tanti, e non conoscono differenze di età: nuotare fa bene ai bambini come agli anziani. Se praticato, però, con moderazione.

Una ricerca congiunta condotta da scienziati francesi e canadesi ha infatti scoperto che i nuotatori professionisti che si allenano nelle piscine coperte disinfettate con il cloro possono subire cambiamenti ai polmoni simili a quelli di persone affette da lieve asma.

I ricercatori hanno confrontato i tessuti polmonari di venti nuotatori professionisti canadesi, con un’età media di 21 anni, con quelli di dieci persone affette da lieve asma e di dieci persone sane, e non affette da alcuna allergia, della stessa età.

I campioni dei tessuti sono stati prelevati e i test sono stati eseguiti nel corso della bassa stagione, quando i nuotatori non erano impegnati in competizioni. I risultati hanno mostrato una maggior vicinanza dei tessuti dei nuotatori con quelli dei malati di asma.

 

Potrebbero interessarti anche...