Raddoppia il rischio di ictus e infarto con la menopausa precoce

BALTIMORA (USA) – La menopausa precoce aumenta il rischio di ictus. Uno studio della Johns Hopkins University School of Medicine di Baltimora, negli Stati Uniti, ha dimostrato che le donne che entrano in menopausa prima dei 46 anni hanno il doppio delle probabilità di avere disturbi cardiovascolari rispetto alle loro coetanee che non sono in menopausa.

Quel che è peggio è che le donne in menopausa precoce corrono quindi più rischi di infarti o ictus. E questo anche se non si ha una predisposizione familiare.

Per questo i medici della John Hopkins University sottolineano che le donne in menopausa prima dei 46 anni devono tenere sotto controllo la propria salute cardiovascolare, e le donne in generale dovrebbero cercare di evitare la menopausa precoce.

Per farlo si consiglia di smettere di fumare, visto che le fumatrici raggiungono la menopausa in media due anni prima rispetto alle non fumatrici.

Dal momento, poi, che l’asportazione delle ovaie può essere un acceleratore della menopausa, i ricercatori suggeriscono che, se si può, è meglio evitare l’isterectomia, così da ritardare la menopausa.

Potrebbero interessarti anche...