Categorie
Salute

Menopausa, la terapia ormonale sostitutiva può aumentare il rischio di ictus

WASHINGTON – Attenzione alle terapie ormonali sostitutive in menopausa. Possono aumentare il rischio di ictus, trombosi  e altre patologie gravi. L’allarme è stato lanciato dalla U.S. Preventive Services Task Force, un’associazione indipendente di scienziati e medici.

Secondo i ricercatori americani, i benefici della terapia ormonale sostitutiva contro le malattie cardiache e l’osteoporosi non sono sufficienti rispetto all’aumento dei rischi di ictus e trombi.

Gli scienziati hanno evidenziato che la terapia con estrogeni o estrogeni più progestinici riduce il rischio di fratture e di problemi cardiaci, ma aumenta quello di ictus, trombi e altre patologie. Questi rischi aumentano però solo con la terapia sostitutiva usata per prevenire queste malattie croniche, mentre l‘uso degli ormoni resta valido per combattere i sintomi veri e propri della menopausa, come i colpi di calore o la secchezza vaginale, come anche  per le donne che hanno subito un’isterectomia prima dei 50 anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.