Menopausa, avere meno rapporti non provoca più dolore intimo

Menopausa, avere meno rapporti non provoca più dolore intimo

13 Luglio 2022 - di Silvia

Avere meno rapporti durante il passaggio alla menopausa non è associato ad un aumentato rischio di sviluppare dolore durante il sesso. Lo evidenzia un nuovo studio pubblicato di recente dalla rivista Ostetricia e Ginecologia. La ricerca, durata 13 anni, ha esaminato se la riduzione della frequenza dei rapporti sessuali è responsabile dei sintomi del dolore sessuale nelle donne durante il passaggio alla menopausa. Lo studio ha anche esaminato altri fattori potenzialmente associati al dolore sessuale.

Come è stato svolto lo studio.

I criteri di inclusione per questo studio erano quelli di essere donne di età compresa tra 42 e 52 anni, che si identificavano come persone di colore, ispaniche, giapponesi, cinesi o bianche. Le partecipanti hanno compilato questionari ad ogni visita, misurando la frequenza di partecipazione a comportamenti sessuali, sintomi genitali o urinari e dolore sperimentato durante l’attività sessuale.

“Alle donne è stato detto dai media popolari e da alcuni medici che se ‘non usi qualcosa, lo perderai’, il che significa che se le donne non rimangono sessualmente attive, specialmente durante la transizione della menopausa, perderanno la capacità di fare sesso a proprio agio. Ma questo studio fornisce alcune prove empiriche contro questa nozione popolare”, ha affermato Elaine Waetjen, ricercatrice principale dello studio e professore di ostetricia e ginecologia presso la UC Davis Health. Dunque la non attività, non ha necessariamente una conseguenza.

“I risultati del nostro studio forniscono un messaggio clinico e sanitario critico: le donne la cui attività sessuale diminuisce non sembrano essere a maggior rischio di sviluppare dolore sessuale rispetto alle donne che mantengono o aumentano la frequenza sessuale”, ha affermato Waetjen. “Le donne e i loro operatori sanitari dovrebbero concentrarsi sullo sviluppo di strategie individualizzate per prevenire e trattare il dolore sessuale e non attribuire il dolore alla ridotta frequenza dei rapporti”. Foto di silviarita da Pixabay. Fonte: Medical X Press.

Tags