Melanoma: proteggete i bimbi e no alle lampade

Millecinquecento persone muoiono di melanoma ogni anno. E di questi millecinquecento morti il 20 per cento, un quinto del totale, ha tra i 15 e i 40 anni.  Dati sconcertanti, se si pensa che solo dieci anni fa era il 5 per cento dei decessi ad avvenire sotto i quarant’anni.

Ma non finisce qui: perché ogni anno il melanoma viene diagnosticato a settemila persone. Una diffusione che vede tra i possibili colpevoli l’uso delle lampade abbronzanti, “uno dei maggiori fattori di rischio, soprattutto sotto i 30 anni”, dice Paolo Ascierto, presidente della Fondazione melanoma dell’Unità di oncologia medica e terapie innovative dell’Istituto Pascale di Napoli.

La causa principale dei melanomi, però, resta una cattiva esposizione al sole durante l’infanzia: spesso i malati hanno accumulato nel corso degli anni una serie progressiva di eritemi solari, sin da quando erano bambini. Per questo è fondamentale proteggere la pelle dei più piccoli con creme ad alta protezione ed evitare l’esposizione nelle ore più calde, sia al mare sia in montagna.

 

Potrebbero interessarti anche...