Malattie infettive, il 60% viene dagli animali

LONDRA – Il 60% delle malattie dell’uomo vengono trasmesse dagli animali. A lanciare l’allarme è uno studio dell’International Livestock Research Institute. I ricercatori britannici hanno calcolato che ogni anno 2,5 miliardi di persone vengono colpite da malattie trasmesse dagli animali, come la tubercolosi o l’influenza aviaria. Di queste persone 2,7 muoiono per queste patologie.

La malattia peggiore per l’uomo è la brucellosi, patologia batterica che colpisce i bovini e che può essere trasmessa all’uomo. E secondo Delia Grace, tra gli autori dello studio, il consumo sempre crescente di carne non fa che aumentare il rischio di contagio di malattie presenti negli animali.

I Paesi più a rischio, secondo lo studio britannico, sono Etiopia, Nigeria e Tanzania per quanto riguarda il continente africano e l’India in Asia. Ma anche gli Stati occidentali degli Usa, il Brasile e la Gran Bretagna. Ma mentre nei Paesi poveri c’è sia una diffusione delle malattie sia un alto livello di mortalità, nei Paesi più sviluppati almeno il tasso di mortalità resta contenuto.

Potrebbero interessarti anche...