Ipertensione, i cibi che proteggono il cuore e quelli da evitare

COPENHAGEN – Per proteggere il cuore da ictus e infarti è importante limitare i trigliceridi: se superano gli 89 mg/dl e i 443 mg/dl il rischio per le donne è superiore di quattro volte, per gli uomini è il doppio.  Un livello alto di trigliceridi non favorisce solo l’aumento del colesterolo cattivo (LDL), con il conseguente rischio cardiovascolare, ma anche rischi per il fegato e il pancreas. 

Per questo se si vuole proteggere il cuore è fondamentale limitare i grassi saturi e preferire quelli mono o polinsaturi. Vanno anche limitati gli zuccheri, compresi quelli della frutta. In particolare gli esperti consigliano di non eccedere con banane, fichi, cachi, uva, mandarini e frutta secca. Da mangiare con cautela anche le patate.

Tra gli alimenti che andrebbero prediletti ci sono pane, pasta e riso integrali, farro, avena e orzo (sempre integrali è meglio), latte e yogurt parzialmente scremati, carne, (meglio magra) pesce (almeno tre volte alla settimana), olio di oliva e di vegetali insaturi come girasole, arachidi e masi, ma in quantità di non più di tre cucchiaini al giorno.

Da limitare tutti gli alcolici, le bibite gassate e zuccherate compresi i succhi di frutta, i dolci, le salse, i grassi animali e o prodotti da forno con i “grassi vegetali”, zucchero e marmellate, frattaglie, insaccati, formaggi stagionati.

Potrebbero interessarti anche...