Il rischio ictus quadruplica se si dorme meno di 6 ore

MONTGOMERY (USA) – Dormire allunga la vita, o meglio la salva: chi dorme meno di sei ore, infatti, corre un rischio quattro volte maggiore di avere un ictus cerebrale rispetto a chi dorme di più.

A lanciare l’allarme sui pericoli del poco sonno è uno studio americano dell’Università dell’Alabama condotto su 5.600 volontari.

Il dato più preoccupante è che l’accresciuto rischio (di ben quattro volte, ricordiamo) colpisce anche le persone sane, normopeso e senza alcun fattore di rischio come problemi di respirazione o di apnea del sonno.

Alla dine dei tre anni di studio è risultato che i volontari che avevano dormito meno di 6 ore per notte erano 4 volte più soggetti a rischio di ictus o di mini-ictus ischemico rispetto a quelli che dormivano tra le 7 e le 9 ore.

A livello di prevenzione, quindi, dormire è come mangiare sano o fare esercizio fisico.

Potrebbero interessarti anche...