Categorie
Salute

Fumo in gravidanza, rischi anche per i reni del bimbo

KYOTO – Fumare in gravidanza può danneggiare il corretto funzionamento dei reni del nascituro. Il dato è emerso dai risultati di uno studio della Kyoto University, in Giappone, pubblicato sulla rivista Clinical Journal of the American Society of Nephrology.

Gli studiosi hanno esaminato i dati relativi ad oltre 44mila bambini, che hanno fornito campioni di urina e sui quali sono state effettuate altre analisi che fornissero un check-up completo dello stato di salute prima della nascita e poi a 4,9, 18 mesi e 3 anni.

Il 4,4 per cento delle mamme dei bimbi del campione fumava quando è rimasta incinta e il 16,7 per cento ha continuato a farlo anche durante la gravidanza. Dai dati raccolti è emerso che nei bambini delle mamme che avevano fumato durante la gestazione la presenza di proteinuria, un livello elevato di proteine nelle urine che è segno di un danneggiamento dei reni e di una loro ridotta funzionalità, all’età di 3 anni era dell’1,7% , mentre era dell’1,6% se le neomamme avevano smesso di fumare durante la gravidanza e dell’1,3% se erano non fumatrici.

Il fumo materno durante la gravidanza, sottolineano gli studiosi, è stato associato ad un rischio maggiore di quasi una volta e mezzo (1,24) di proteinuria nei piccoli rispetto a quelli che non erano stati esposti al fumo nel periodo della gestazione.

“È noto che il fumo della mamma durante la gravidanza è associato alla nascita pretermine del bambino, al basso peso e all’asfissia neonatale, ha spiegato Koji Kawakami, autore dello studio. I risultati di questo studio suggeriscono un ulteriore effetto negativo: la prevenzione della proteinuria nel bambino è importante in quanto la sua presenza può portare allo sviluppo di malattia renale cronica in età adulta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.