Fegato affaticato, alimentazione e dieta corretta per disintossicarci

Fegato affaticato, alimentazione e dieta corretta per disintossicarci

ROMA – In caso di mal di fegato o fegato affaticato, tutto il nostro organismo può risentirne con situazioni di malessere e disagio diffuso. Una alimentazione corretta e una dieta equilibrata, possono contribuire a mantenere il nostro fegato in salute.

Il fegato è un organo del nostro corpo molto importante visto che svolge numerose funzioni essenziali. Per questo è bene mantenerlo sano e in salute, depurandolo ed eliminando scorie in eccesso. Bastano alcuni giorni in cui ci abbandoniamo a pasti troppo pesanti, cibi grassi e difficilmente digeribili, perché il nostro fegato si affatichi. 

Così, capita di sentirci stanchi, irritabili, gonfi, accusiamo spesso mal di testa e digeriamo male. Uno dei segnali maggiori è l’alito cattivo e una pesantezza diffusa.

Affaticare il fegato compromette anche la nostra bellezza: quando questo organo non è depurato, infatti, possiamo riscontrare unghie fragili, pelle secca e capelli che cadono.

Fortunatamente una soluzione esiste: bisogna seguire una dieta per il fegato sano, che ci aiuti a depurare e disintossicare questo organo così delicato e importante.

La dieta del fegato prevede di imparare ad evitare tutti i cibi che possono affaticarlo: riducete (ma meglio eliminare, se riuscite!) tutti gli zuccheri semplici come caramelle, dolci e cioccolatini. Limitare al massimo anche i grassi saturi come formaggi e insaccati, così come le fritture e gli snack. Attenzione anche alle bevande alcoliche che possono interferire negativamente con la funzionalità epatica.

Quali sono i cibi amici del fegato? Sicuramente il succo di limone. Se la mattina, appena svegli, aggiungete qualche goccia di limone ad un bicchiere di acqua tiepida, questo stimolerà la produzione di bile e vi aiuterà a depurare lo stomaco e favorire il transito intestinale.

Via libera ad aglio e cipolle, che grazie all’alto contenuto di zolfo rendono le sostanze più solubili. Sì anche alle verdure crucifere, come broccoli, cavolfiore, cavolo e cavoletti di Bruxelles, che contengono sostanze che aiutano ad eliminare le tossine in eccesso e depurare il fegato. Non rinunciate a verdure come spinaci, carciofi e barbabietole che sono estramente diuretiche e purificanti.

Per quanto riguarda la frutta, puntate sui frutti rossi come lamponi, mirtilli, more e fragole. Sì anche alle prugne, che migliorano il transito intestinale. Largo spazio alle mele, un frutto preziosissimo per il fegato: in una dieta depurativa prevedete almeno due mele al giorno. 

Le proteine ovviamente non vanno bandite. Non fatevi mai mancare le uova e il pesce ricco di Omega 3 (come salmone, sgombro, sardine, merluzzo e tonno).

Potrebbero interessarti anche...