Un esame del sangue per predire il rischio di morire

Un esame del sangue per predire il rischio di morire

HELSINKI – Predire il rischio di morire di cause naturali entro 5 anni grazie ad un esame del sangue. E’ la scoperta di una équipe di scienziati finlandesi dell’Università di Oulu.

I ricercatori hanno ideato un test del sangue per calcolare il rischio di un individuo di morire nel giro di cinque anni dall’esecuzione del prelievo.

Il test si basa sulla presenza nel sangue di determinate concentrazioni di quattro molecole, che si possono considerare ”bioindicatori” del rischio individuale di morte: albumina, Alfa 1-glicoproteina acida, citrato e particelle lipopotreiche a densità molto bassa e di una determinata dimensione.

Una volta perfezionato, l’esame potrebbe entrare in uso clinico e scovare un rischio di morte importante anche in persone che sono in buona salute, almeno in apparenza, al momento del prelievo e per le quali, dunque, non ci si aspetterebbe di trovare un rischio di morire a breve termine.

Il test è frutto della collaborazione di vari istituti di ricerca e atenei finlandesi ed è unico nel suo genere perché consente con un semplice prelievo di sangue di stimare il rischio di morire entro un tempo molto breve, cinque anni.

Potrebbero interessarti anche...