Dolore, meditazione e autoipnosi efficaci come oppioidi

Dolore, meditazione e autoipnosi efficaci come oppioidi

Alleviare il dolore senza farmaci è possibile: un aiuto notevole arriva dalla meditazione e dalla autoipnosi. E’ sufficiente una sola sessione di 15 minuti per ridurre il dolore del 25 per cento, con risultati simili a quelli dati dagli oppioidi, ma ovviamente senza gli stessi effetti collaterali. I dati arrivano da una ricerca pubblicata sul Journal of General Internal Medicinee condotta da Eric Garland dell’ospedale di Utah.

Già in passato lo stesso autore aveva dimostrato che interventi a lungo termine di meditazione e tecniche di autoipnosi sono efficaci contro il dolore. In questo studio Garland ha voluto vedere se una singola sessione di soli 15 minuti di questi interventi potesse avere un effetto analgesico e di quale entità.

Per farlo Garland ha coinvolto 250 pazienti che soffrivano di forte dolore mal controllato con i farmaci e li ha divisi in tre gruppi: un primo gruppo doveva fare 15 minuti di meditazione di tipo ‘mindfullness’, un secondo gruppo doveva svolgere alcune semplici tecniche di autoipnosi e il terzo gruppo nessuno dei due interventi (gruppo di controllo).

Le sessioni singole di meditazione e di ipnosi sono state sufficienti a ridurre il livello del dolore rispettivamente del 25% e del 29%, una riduzione comparabile a quella che si ottiene con una dose di 5 milligrammi di ossicodone, un oppioide.

Si tratta di riduzioni importanti e i pazienti sentono ridotto anche il bisogno di farmaci contro il dolore, spiega Garland che ha intenzione di ripetere lo studio su migliaia di individui in ospedali di tutto il Paese.

Potrebbero interessarti anche...