Salute

Divieto di fumo nei locali pubblici, il rischio di infarto si riduce di un terzo

SAINT PAUL – Le leggi contro il fumo nei luoghi pubblici proteggono dall’infarto. L’elogio del divieto di fumo esteso a locali e luoghi di lavoro arriva da uno studio della Contea americana di Olmest, nel Minnesota.

Secondo un rapporto della Mayo Clinic di Rochester le leggi che hanno vietato il fumo nei locali pubblici come bar e ristoranti (introdotta nel 2002) e poi quella che lo ha vietato nei luoghi di lavoro (del 2007) hanno abbassato il tasso di infarto del 33%, e quello di morti improvvise del 17%.

Una dimostrazione che non solo il fumo attivo, ma anche quello passivo provoca malattie cardiache.

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.