Categorie
Salute

Dieta contro le rughe: 7 cibi anti età

ROMA – Dieta contro le rughe, per contrastare i segni del tempo e vivere in salute. Uno dei metodi più efficaci per limitare l’insorgenza delle rughe sul viso è senza dubbio quello di curare la propria alimentazione. Alcuni recenti studi hanno dimostrato che migliorare l’aspetto di un viso spento e appesantito è possibile, sfruttando le proprietà di alcuni alimenti che sono in grado di limitare l’insorgenza dei segni del tempo. Uno studio dell’Erasmus Medical Centre di Rotterdam, pubblicato sul Journal of the American Academy of Dermatology, ha dimostrato che il segreto contro le rughe è una dieta ricca di frutta a verdura fresca, oltre che di pesce.

Secondo la ricerca le donne che consumano con regolarità questi alimenti, ricchi di vitamine e flavonoidi che proteggono dall’invecchiamento e stimolano la produzione di collagene, hanno meno segni del tempo dopo i 50 anni. Per arrivare a questa conclusione gli studiosi hanno condotto un sondaggio su 2.700 uomini e donne over 50 sulle loro abitudini alimentari. Ognuno di loro è stato poi sottoposto a una scansione facciale 3D per misurare il numero di rughe. I risultati hanno mostrato che le donne che avevano il più alto apporto di frutta fresca, verdura e pesce avevano il minor numero di segni del tempo sul volto. Al contrario, quelle che mangiavano regolarmente grandi quantità di carne rossa, pane e dolci ne avevano di più. L’alcol, poi, risultava essere un elemento essenziale di cui tenere conto, perché bastavano uno o due drink con cadenza giornaliera per ‘cancellare’ parte dei benefici derivanti dal mangiare i cibi giusti.

A tal proposito, curare l’alimentazione sembra essere essenziale per contrastare l’insorgenza di rughe e segni del tempo. Ecco 7 cibi anti età che non dovrebbero assolutamente mancare nella vostra dieta giornaliera:

Pomodori: ricchi di licopene, un potente antiossidante, sono ritenuti un alimento benefico per proteggere il nostro organismo dall’ictus e che aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari. Mangiare pomodori è inoltre utile per contrastare il colesterolo e la pressione alta. Il contenuto di licopene dei pomodori è pari a 11 mg/100 g nella polpa ed a 54 mg/100 g nella buccia. La concentrazione di antiossidanti è stata valutata come superiore nei pomodori biologici.

Frutti di bosco: ribes, lamponi, mirtilli e more sono ricchi di sostanze antiossidanti in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e favorire la circolazione del sangue. Tra i frutti ricchi di antiossidanti simili ai mirtilli troviamo le bacche di Acai, considerate benefiche per le loro proprietà antinfiammatorie e anticancro.

Uva: Ricca di Vitamine A, C, E e beta-carotene, nonché di numerosi minerali e microelementi, l’uva contiene anche molti liquidi che prevengono la formazione di rughe e rende la pelle più morbida e delicata.

Kiwi: non tutti lo sanno ma il kiwi è tra i frutti più ricchi di antiossidanti grazie all’elevata presenza di polifenoli, che sono in grado di proteggerci dall’invecchiamento e dalle malattie degenerative, tra le quali troviamo il Parkinson e l’Alzheimer. È il kiwi di qualità gold a contenere un tasso maggiore di polifenoli rispetto al kiwi comune, di colore verde.

Avocado: questo frutto si contraddistingue per la particolare concentrazione di grassi monoinsaturi e acidi grassi essenziali. Inoltre, è anche una ricca fonte di vitamina E e vitamina A, utili per prevenire l’invecchiamento della pelle, ricche di antiossidanti che aiutano il nostro organismo a liberarsi dai radicali liberi.  Studi recenti hanno indicato l’olio d’avocado come un vero e proprio toccasana per la salute.

Acqua, ovviamente. Dovrebbe essere la base: la giusta idratazione garantisce una pelle elastica, morbida e luminosa. Al contrario, se la pelle è disidratata diventa rigida e favorisce la comparsa delle rughe. Cercate di bere il più possibile, almeno un bicchiere di acqua ogni ora. Sapete che esiste una formula per calcolare la giusta quantità di acqua da assumere ogni giorno?