Dieta contro la pressione alta: l’alimento che la abbassa

Ipertensione e colesterolo, i rischi dei rimedi naturali

ROMA – Dieta contro la pressione alta per combattere l’ipertensione e vivere in salute. Seguire un regime alimentare ano ed equilibrato è il primo passo per combattere la pressione alta. Secondo alcuni studi, esiste un alimento in particolare che aiuta a tenere bassa la pressione e tenere così sotto controllo l’ipertensione. Si tratta dello zenzero, alimento gustoso e ricco di proprietà benefiche. Oltre infatti ad essere un buon rimedio naturale in caso di mal di gola, raffreddore e dolori articolari (nei casi in cui, ovviamente, non è ancora necessario l’uso di farmaci specifici), è in grado di migliorare la digestione e contrastare l’ipertensione. Assunto regolarmente in una dieta iposodica e ipocalorica, lo zenzero risulta un ottimo alleato contro la pressione alta. Per contrastare l’ipertensione, dopotutto, oltre ai medicinali gli esperti consigliano una alimentazione sana e povera di sale.

Secondo molti studi la radice dello zenzero è in grado di agire sul sistema cardiovascolare, contrastando alcune fra le malattie più temute e comuni, svolgendo un’azione antinfiammatoria e antiossidante. Come fa questa radice a rappresentare un vero toccasana per la salute? Lo zenzero, in sostanza, causa la vasodilatazione, rilassando i muscoli che si trovano intorno ai vasi sanguigni, inoltre rende la circolazione del sangue nelle arterie molto più fluida e regolare, riducendo la pressione arteriosa. Non solo: questa radice è anche un antiaggregante piastrinico capace di bloccare l’aggregazione piastrinica, prevenendo la formazione di emboli e trombi.

Come introdurre lo zenzero nella nostra alimentazione? Questa radice si può gustare in diverse forme: sotto forma di tisana, facendo bollire dell’acqua con dentro un pezzettino di zenzero, ma anche aggiunto in centrifugati di frutta e verdura o nei frullati. Potete anche aggiungere qualche scaglia di zenzero durante la preparazione di dolci (dai biscotti ai ciambelloni) oppure aggiunto a zuppe, vellutate ma anche secondi come pesce fresco cotto alla griglia.

Unica accortezza, ricordatevi sempre di scegliere zenzero fresco e, al momento dell’acquisto, privilegiate radici che appaiono sode, piene e pesanti. Conservatelo in frigorifero chiudendolo in un sacchetto di carta per alimenti privo d’aria. In questo modo si conserverà per circa 3 settimane.

Oltre allo zenzero, ovviamente, chi soffre di pressione alta dovrebbe seguire un regime alimentare specifico. Avete già dato un’occhiata alla dieta contro l’ipertensione?

Potrebbero interessarti anche...