Dieta non fa dimagrire? Forse è colpa della flora intestinale

Dieta non fa dimagrire? Forse la colpa è della flora intestinale

Vi siete messi a dieta ma non riuscite proprio a dimagrire? Forse la colpa è della vostra flora intestinale. Secondo quanto sostiene uno studio condotto dai ricercatori della Washington University di Saint Louis pubblicato su Cell Host & Microbe, infatti, proprio i batteri che vivono nel nostro intestino potrebbero “sabotare” il nuovo regime più sano.

Le nostre abitudini alimentari influenzano la flora intestinale: se la nostra dieta abituale prevede molti cibi grassi e calorici, i batteri che si trovano nel nostro microbioma si abitueranno a loro. Così quando iniziamo a mangiare cibi più sani, i batteri si inceppano, in un certo senso, e sabotano i risultati della dieta ipocalorica, rallentando il dimagrimento.

Come sottolinea il professor Jeffrey Gordon, direttore del Center for Genome Sciences and Systems Biology della Washington University,

“Quando prescriviamo a qualcuno una dieta è importante ricordare che i microbi possono influenzarne i risultati, anche in negativo. Studiando le comunità batteriche presenti nell’intestino siamo riusciti a individuare quali microrganismi sono in grado di promuovere gli effetti benefici di una determinata dieta”.

Per riequilibrare la flora intestinale, oltre ai fermenti lattici che si trovano in farmacia, un aiuto può venire da alcuni cibi, in particolare quelli fermentati come lo yogurt, il tofu e i fiocchi di latte, ma anche lo zenzero e la frutta ricca di fibre, così come alcune verdure ricche di prebiotici (cicoria, carciofi e porri).

Potrebbero interessarti anche...