Categorie
Salute

Dieta mima-digiuno per vivere più a lungo (e più magri)

La dieta “mima-digiuno” può avere un effetto anti-aging, in grado di allontanare le malattie tipiche dell’invecchiamento. E’ quanto rivela uno studio coordinato da Valer Longo (ideatore della dieta mima-digiuno) dell’Istituto di Oncologia Molecolare FIRC di Milano e della University of Southern California School of Gerontology a Los Angeles

Con il termine dieta “mima-digiuno” si intende un regime alimentare ipocalorico (800-1100 calorie al giorno con una selezione dei cibi molto accurata che limita zuccheri e proteine e abbonda di grassi insaturi) che si adotta per pochi giorni al mese e che è così chiamato in quanto capace di imitare gli effetti benefici del digiuno senza però incorrere in rischi per la salute e senza essere troppo estremo e quindi insostenibile.

Negli ultimi anni questo regime alimentare è stato studiato su parecchi fronti, ad esempio per i suoi effetti benefici nella cura del cancro. Lo scopo della nuova sperimentazione era vedere gli effetti di tale dieta nella prevenzione delle malattie associate all’invecchiamento.

Dallo studio, condotto su un campione di cento volontari, è emerso che seguendo la dieta mima-digiuno si ottiene la riduzione di fattori di rischio per diabete, cancro e malattie cardiovascolari, inclusa la riduzione del grasso addominale (quello accumulato sulla pancia), della pressione sanguigna, del colesterolo, del fattore infiammatorio CRP, della molecola IGF-1 associata a cancro e invecchiamento, il tutto senza perdita di massa muscolare (uno dei pericoli di diete troppo ferree o digiuni veri e propri). ”La dieta aiuta naturalmente anche a dimagrire e in modo sano, senza rischio di perdita di massa muscolare”, sottolinea Longo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.