Dieta di marzo: i cibi detox di stagione per sgonfiarsi

Dieta dei 22 giorni per dimagrire e sgonfiarsi in 3 settimane

ROMA – Marzo è il mese ideale per decidere di mettersi a dieta con l’obiettivo di sgonfiarsi in vista della primavera. Sfrutta le proprietà detox dei cibi di stagione per perdere quei due chiletti in più accumulati durante la stagione fredda e arriverai alla bella stagione preparate e in forma. Marzo è uno dei mesi più adatti per mettersi in forma: le giornate si allungano, le temperature sono progressivamente in aumento e si cominciano a togliere cappotti e maglioni pesanti. La voglia di sgonfiarsi e depurare l’organismo si fa sempre più evidente.

A tal proposito, una dieta detox a marzo ci permette di arrivare alla primavera in forma e depurati. Non è necessario seguire un regime alimentare rigido, basta inserire nella nostra alimentazione dei cibi di stagione, poveri di calorie e ricchi di nutrienti benefici.

Cosa portare quindi a tavola? Prima di tutto le verdure, ricche di vitamine e sali minerali. A marzo troviamo gli spinaci, da mangiare cotti al vapore o in padella con il filo d’olio o crudi nelle insalate o nei nostri concentrati. Oltre a contenere sali minerali e clorofilla, sono ricchi di vitamina C, pari a 54 mg ogni 100 grammi, che favorisce l’assorbimento del ferro contenuto nelle foglie. Non solo: gli spinaci hanno proprietà antiossidanti, depurano l’organismo e riducono la stitichezza. Anche carciofi, cipolle e lattuga, con il loro potere diuretico, vi aiutano a fare il pieno di benessere e depurano fegato e organismo favorendo il transito intestinale. Sì anche agli agretti, poveri di calorie ma ricchi di acqua, svolgono una funzione depurativa e diuretica sull’organismo, eliminando la ritenzione idrica.

A marzo non possono mancare tutti quei frutti che abbiamo già mangiato per tutta la stagione fredda: largo spazio a mele, pere e kiwi per fare il pieno di vitamina C. Questo mese vedremo comparire nei supermercati e nei negozi le prime fragole, attenzione però perché molto spesso provengono dall’estero in quanto non è ancora tempo di fragole locali. Per portarle sulle nostre tavole è meglio aspettare aprile.

Oltre a frutta e verdura, la dieta settimanale deve prevedere proteine magre come quelle che si trovano nella carne bianca e nel pesce. Sì a frutta secca, ricca di Omega3, legumi e cereali integrali. Marzo è un mese amico della linea e del gusto in quanto cominciano ad arrivare le belle giornate ma non è troppo caldo per rinunciare alle zuppe di legumi, verdure e ortaggi, ottime alleate per fare il pieno di benessere.

Potrebbero interessarti anche...