Categorie
Salute

Dieta, dimagrire eliminando la fame nervosa: i cibi che aiutano a placarla

ROMA – Dimagrire con questi rimedi contro la fame nervosa. Se sei a dieta uno dei fattori più importanti che incidono sull’obiettivo di perdere peso è senza dubbio quello della fame nervosa. Ecco allora i cibi che aiutano a placarla e quelli invece da evitare come la peste. Come riporta Vanity Fair, spesso tendiamo a mangiare non tanto per fame ma per nervosismo. Nicoletta Bocchino, biologa nutrizionista, ha spiegato al settimanale che i cosiddetti “comfort food” come snack salati o dolci, patatine, cioccolato:

«Sono in grado di confortare, consolare, ristorare e infondere un senso di rilassamento, ecco perché quando siamo tristi, insoddisfatti o nervosi ne consumiamo di più. In realtà, sono alimenti ricchi di grassi, sale e zuccheri che provocano sì un senso immediato di benessere e di serenità, ma a discapito della linea e della salute».

In momenti di forte stress è facile ritrovarsi a fare del cibo un nostro alleato, spesso con disastrosi effetti sulla nostra salute e sulla nostra linea. Quando si è tentati a cedere a cibi grassi e calorici bisogna agire sulla propria forza di volontà e imporsi delle regole. Se infatti in un primo momento sembra che questi cibi ci diano soddisfazione, in realtà agiscono in maniera negativa sul nostro organismo e sulla secrezione della leptina, l’ormone che ha il compito di regolare la fame. Non solo: snack molto dolci o molto salati inducono dipendenza, con un risultato che può diventar un circolo vizioso pericolosissimo.

Quali sono dunque i cibi alleati della nostra salute che alleviano la fame nervosa? La nutrizionista ha stilato un elenco: Fibre come farro, orzo, riso integrali, prolungano il senso di sazietà. Cibi ricchi di vitamine B, azione antidepressiva. Cibi contenenti triptofano, favorisce la secrezione della serotonina. Cibi contenenti magnesio, effetto miorilassante. Cibi contenenti Omega 3, i grassi buoni.

Bene, ora sappiamo cosa possiamo mangiare. Dove trovare questi nutrienti? Riso, farro, orzo, lenticchie contengono fibre che aumentano la sensazione di sazietà. Inoltre, i tanto temuti carboidrati, hanno il potere di stimolare la produzione di serotonina, importante per regolare il meccanismo della fame. E’ sempre bene assumere una piccola porzione di carboidrati ogni giorno.

Verdure in abbondanza via libera a carciofi, cavolfiori, asparagispinaci, usati per condire la pasta o il risotto o come contorno a parte, riempiono lo stomaco senza danni per la linea, dando un senso di sazietà immediato. Sì anche ad insalata a volontà, anche ad ogni pasto. L’importante è condirla con 1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva a pranzo e uno a cena.

Frutta, yogurt e cereali integrali. Uno-due frutti di stagione o un vasetto di yogurt bianco con dentro della frutta fresca tagliata a pezzi. Sono ideali come spuntino tra un pasto e l’altro, aiutano ad arrivare meno affamati a tavola. In particolare l’arancia viene considerata un ottimo alleato contro la fame nervosa, specialmente se non si tolgono tutte le pellicine biancastre dalle fette, che forniscono molta fibra.