Dieta detox per dimagrire: sgonfiarsi con questo succo drenante

Dieta detox: il succo che sgonfia e depura, la ricetta

ROMA – Dieta detox per dimagrire e sgonfiarsi sfruttando le proprietà di un succo davvero efficace. Se durante l’estate avete accumulato un po’ di gonfiore, niente paura, ecco la ricetta per un succo detox che rappresenta un valido aiuto per depurare l’organismo dalle tossine e per sgonfiare pancia e fianchi. Se nelle ultime settimane ti sei accorto di aver preso un chiletto, molto probabilmente si tratta solo di gonfiore, facilmente eliminabile seguendo alcuni accorgimenti. Contro il gonfiore, una delle prime regole è senza dubbio quella di adottare un’alimentazione povera di sodio, che dreni e elimini le tossine.

Oltre ad alcuni accorgimenti alimentari, sarebbe utile assumere quotidianamente una super bevanda detox, semplicissima da preparare in casa, utile non solo per sgonfiare la pancia ma anche per drenare e, soprattutto, per attivare il metabolismo. Ecco il super succo, formato da due semplici ingredienti: cannella e foglie di alloro. Naturale, semplice da fare e soprattutto efficacissimo. Per prepararlo serve solo 1 litro d’acqua, 2 stecche di cannella e 10 foglie di alloro. Una volta che ti sei procurato tutti gli ingredienti basta far bollire l’acqua con dentro le stecche di cannella e le foglie di alloro. Lasciare bollire l’acqua con gli ingredienti per 15 minuti, così che l’acqua assorba tutti i meravigliosi nutrienti dell’alloro e della cannella. Alla fine, spegnere il fuoco, filtrare il tutto, aspettare che si intiepidisca un po’ e bere il magico succo.

Perché la bevanda faccia effetto, iniziare con 1 tazza a digiuno al giorno. Dopo 2 o 3 giorni bere non più di 2 tazze al giorno (una la mattina e una il pomeriggio). Il metabolismo si riattiverà e soprattutto l’infuso sgonfierà la pancia e drenerà i tessuti. Attenzione però: è importante non berne più di 2 tazze al giorno, in quanto la cannella contiene una sostanza chimica chiamata cumarina che può essere tossica se assunta in quantità eccessive. Se ne sconsiglia l’uso anche in caso di gravidanza, problemi digestivi (come ulcere o gastrite) e consumo di antibiotici.

Potrebbero interessarti anche...