Dieta, buon umore: 9 cibi che stimolano la felicità

dieta-cibi-felicità

Dieta e buon umore: ci sono dei cibi che possono stimolare la felicità. Nessuna magia sia chiaro. Il loro effetto benefico dipende solo dal fatto che contengono triptofano, un amminoacido essenziale che produce e regola i livelli di serotonina (l'”ormone della felicità”) nel nostro corpo. Il sito WomenHealtMag segnala alcuni alimenti che possono favorire il buon umore. Ecco quali includere nella dieta.

Cioccolato. Produce una sensazione di piacere nel nostro cervello. Lo fa grazie al suo contenuto in triptofano, anandamide e teobromina. Mangiare cioccolato fondente ad alta concentrazione di cacao (per un minimo del 70%) ha effetti positivi sui livelli di stress e sull’umore, sulla memoria e contro le infiammazioni. A esserne convinti sono i ricercatori della californiana Loma Linda University che hanno studiato l’effetto del cacao sulla salute cognitiva, endocrina e cardiovascolare.

Anche i latticini come lo yogurt, il formaggio e soprattutto il latte contengono importanti quantità di triptofano. La banana è uno dei frutti che ne contiene di più, ma è anche ricca di magnesio e potassio, quindi perfetta per una spinta di energia.

Pollo, tacchino e coniglio sono le carni che hanno più triptofano. Gli alimenti ricchi di proteine ​​tendono ad essere quelli con i più alti livelli dell’aminoacido. Per quel che riguarda le uova, si stima che per ogni 100 grammi che consumiamo forniscano circa 300 grammi di questa sostanza (nel tuorlo c’è più quantità rispetto al bianco d’uovo).

Anche la frutta secca è ricca di magnesio, vero scudo contro la stanchezza fisica e mentale. L’uva è un toccasana per l’umore, ricca di vitamina D, vitamina E, zinco e Omega 3. La pasta è ricca di triptofano. Anche la bresaola della Valtellina Igp ha proteine, vitamine del gruppo B e sali minerali ed è povera di grassi (2 g per 100 g di prodotto) ed è una buona fonte dell’aminoacido coinvolto nella modulazione dell’umore.

Potrebbero interessarti anche...