Categorie
Salute

Diabete, verdure e ortaggi con meno carboidrati

Chi ha a che fare con il diabete sa bene dell’importanza che riveste l’alimentazione e una dieta sana. Verdure e frutta di stagione, proteine magre, cereali integrali e grassi buoni sono i migliori alleati di chi combatte contro il diabete.

Le verdure, in particolare, non dovrebbero mai mancare nella dieta di un diabetico. Contengono generalmente poche calorie, zero grassi a fronte di tante vitamine, minerali e nutrienti importanti.

Inoltre, molti vegetali sono a basso contenuto di carboidrati e ricchi di fibre, risultando quindi degli ottimi alimenti da inserire nelle diete di chi ha il diabete.

Tenere sotto controllo l’apporto di carboidrati è fondamentale soprattutto per i soggetti con diabete. Sebbene in minori quantità rispetto ai cereali e ad altri alimenti come pane o pasta, anche le verdure contengono carboidrati e per questo motivo devono essere monitorate.

Di seguito, abbiamo selezionato le verdure e gli ortaggi contenenti meno carboidrati. Abbiamo individuato anche quelli con un basso apporto di glucidi, che non supera i 9 grammi per 100 grammi di prodotto.

Asparagi

L’asparago è un alimento ricco di qualità. 100 gr di prodotto contengono solo 3,80 gr di carboidrati, di cui 2,1 sono fibre e 1,88 zuccheri. Gli asparagi sono anche una buona fonte di vitamine A, C e K.

Peperoni

6 grammi di carboidrati ogni 100 gr di prodotto. I peperoni sono una buona scelta da inserire nella dieta. Di questi 6 grammi, 2,1 sono fibre, che quindi non vengono assorbite dal corpo, e 4,2 zuccheri.

Sono inoltre ricchi di antiossidanti naturali, come per esempio il beracarotene e la vitamina C.

Lattuga, perfetta se hai il diabete

La lattuga è uno degli ortaggi con il più basso contenuto di carboidrati in assoluto. 100 grammi ne apportano solamente 2,87 gr, di cui 1,3 sono fibre e solo 0,78 zuccheri.

Per questo motivo non dovresti mai rinunciare alla lattuga. Inoltre, se mangiata fresca è ricca di vitamine.

Funghi

I funghi sono tra i vegetali con meno carboidrati in assoluto. Ne contengono solo 3,26 grammi ogni 100 gr di prodotto. Di questi, 1 gr sono fibre e circa 2 grammi zuccheri.

Ma i funghi hanno numerosi vantaggi. Possiedono proprietà antinfiammatorie e antiossidanti.

In uno studio condotto su pazienti con la sindrome metabolica, coloro che hanno mangiato 100 grammi di funghi bianchi per 16 settimane hanno riscontrato miglioramenti significativi nei marcatori antiossidanti e antinfiammatori.

Sedano

Uno dei vegetali con meno carboidrati. 100 gr di prodotto contengono solo 3 grammi di carboidrati di cui solo 1,3 sono zuccheri. Il sedano è inoltre una buona fonte di carotenoidi e vitamina K.

Diabete, spazio alle zucchine

Ricche di acqua, le zucchine hanno pochissimi carboidrati. 100 gr di prodotto ne contengono poco più di 3 grammi. Inoltre, sono una buona fonte di vitamine A e C

Cavolfiore

100 grammi di cavolfiore crudo contengono meno di 5 grammi di carboidrati, di cui solo 1,91 g sono zuccheri. Inoltre, sono buone fonti di vitamina C e K.

Broccoli, un aiuto al diabete dalle verdure crocifere

Contengono 6,64 grammi di carboidrati per 100 grammi di prodotto, di cui 1,7 gr sono zuccheri. Oltre ad avere una giusta quantità di carboidrati, i broccoli sono una verdura crocifera ricca di sostanze benefiche come per esemprio vitamina C, K, e betacarotene.

Secondo uno studio, il broccolo è utile per diminuire la resistenza all’insulina nei pazienti con diabete di tipo 2.

Melanzana

100 grammi di melanzane contengono 5,88 grammi di carboidrati, di cui 2 sono fibre e 3,53 zuccheri.

Secondo uno studio, la melanzana favorisce la riduzione del colesterolo e migliora la salute cardiovascolare.

In particolare, la melanzana contiene antocianine, degli antiossidanti molto potenti, e nasunine, flavonoidi che si sono dimostrati efficaci a ridurre i radicali liberi

La melanzana contiene anche antiossidanti noti come antocianine, ovvero una classe di pigmenti che conferiscono il caratteristico colore blu/viola alla sua buccia (e ad altri vegetali dello stesso colore). Inoltre in questo pigmento troviamo le nasunine, flavonoidi che aiutano a ridurre i radicali liberi.

Spinaci, alleati contro il diabete

Oltre ad avere pochissimi carboidrati (solo 3,60 gr ogni 100 gr di prodotto) gli spinaci hanno tantissimi nutrienti benefici.

Diversi studi suggeriscono che aiutano a prevenire i danni al DNA e favoriscono la salute del cuore.

Pomodoro

Pochissimi carboidrati (meno di 4 grammi ogni 100 gr di prodotto) e tantissime proprietà benefiche: i pomodori sono una verdura a cui non dovremmo mai rinunciare.

Ricchi di carotenoidi e vitamine C e K, sono anche una buona fonte di potassio.

Inoltre, i pomodori contengono il licopene, un importante antiossidante utile per la prevenzione del cancro, in particolare di quello alla prostata

I pomodori contengono un importante antiossidante, il licopene, utile per la prevenzione del cancro, in particolare di quello alla prostata.

Nei pomodori, la cottura aumenta il contenuto di licopene, e l’aggiunta dei grassi come l’olio d’oliva facilita l’assorbimento di questa sostanza da parte dell’organismo umano.

Avocado

L’avocado è davvero particolare: contiene circa 8,5 gr di carboidrati ogni 100 grammi di prodotto, ma solo 0,60 gr sono zuccheri, il resto sono fibre. Inoltre, questo vegetale è ricco di acido oleico, conosciuto anche come “grasso buono”, che ha effetti benefici sulla salute.

Essendo comunque un vegetale piuttosto calorico, la raccomandazione dei medici è quella di non esagerare con le quantità.