Categorie
Salute

Diabete di tipo 2, 11 consigli per prevenirlo

Il diabete di tipo 2 è una malattia cronica che colpisce milioni di persone in tutto il mondo.

In Italia riguarda oltre 3 milioni e mezzo di persone, ma parte della popolazione (circa il 30%) che non sa di averlo.

Se trascurato, il diabete può causare cecità, insufficienza renale, malattie cardiache e altre gravi condizioni.

Sebbene ci siano alcuni fattori di rischio che non si possono modificare, come i geni, l’età o i comportamenti passati, puoi mettere in pratica azioni per ridurre il rischio.

11 consigli per prevenire il diabete di tipo 2.

Mangiare alimenti ricchi di carboidrati raffinati e zuccheri aumenta i livelli di zucchero nel sangue e di insulina, che possono portare al diabete nel tempo. Meglio evitarli.

Svolgere regolarmente attività fisica può aumentare la secrezione e la sensibilità di insulina, il che può aiutare a prevenire la progressione dal prediabete al diabete.

Evitare bevande zuccherate, che siano succhi o un cocktail, optando per l’acqua.

Il fattore di rischio più pericoloso per il diabete di tipo 2 è l’obesità. Cattivi stili di vita e obesità sono associati ad un maggior rischio di ammalarsi, indipendentemente dai fattori genetici.

Il fumo può causare il diabete e i fumatori hanno un rischio del 30-40% maggiore di sviluppare la malattia rispetto ai non fumatori.

La dieta chetogenica può aiutare a tenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue ma va fatta sotto stretto controllo medico o del proprio nutrizionista. Evitare il fai da te.

Il solo gesto di diminuire le porzioni del tuo pasto può aiutare a ridurre i livelli di insulina e zucchero nel sangue.

Evitare la vita sedentaria, anche se ai tempi del Covid-19 è molto più difficile. Cercare di fare almeno 40 minuti di movimento al giorno.

Non dimenticare di consumare una buona fonte di fibre, alleate della salute. Farlo può aiutare a prevenire picchi di zucchero nel sangue e livelli di insulina.

Ridurre al minimo gli alimenti trasformati nella dieta a vantaggio di quelli integrali e dei legumi.

Il consumo di tè e caffè è stato associato ad una ridotta mortalità per tutte le cause in un campione di popolazione di giapponesi con diabete tipo 2, come suggerito da uno studio pubblicato sulla rivista BMJ Open Diabetes Research & Care.

Foto di Myriams-Fotos da Pixabay.