Diabete, lo stress da Covid-19 può mettere a rischio la terapia

diabete-ridurre-rischi

Avviati consulti psicologici gratis. Lo stress da Covis-19 può pregiudicare l’aderenza alle terapie per il diabete. E può colpire anche i medici diabetologi che, a causa dell’emergenza Covid, possono essere a rischio di ansia per la rivoluzione avvenuta nel loro lavoro.

Ecco perché l’Associazione medici diabetologi (Amd) e la Società italiana di diabetologia (Sid) hanno avviato il progetto ‘Psicologi in linea per la diabetologia’.

Sui siti web di entrambe le società scientifiche è stato pubblicato un elenco di psicologi, con un breve profilo, regione di appartenenza e contatto e-mail e numero di telefono, che si sono resi disponibili a un consulto gratuito.

Per i pazienti e gli operatori sanitari interessati a usufruire del servizio, sarà sufficiente contattare uno degli specialisti presenti nell’elenco per fissare un appuntamento e compilare il consenso informato.

La consulenza avverrà online, grazie a Skype, videochiamata di WhatsApp, oppure con una telefonata.

Francesco Purrello, che è presidente della Sid, commenta:

“L’emergenza Covid-19 ha attivato emozioni di paura, solitudine e isolamento. Anche le abitudini imposte dalla cosiddetta ‘nuova normalità’ rendono necessario un processo di riadattamento, non sempre facile da attivare.

Le persone con diabete sono tra le categorie più a rischio. L’alterazione della routine quotidiana può modificare in loro i comportamenti alla base di una buona auto-gestione e compromettere stili di vita sani”.

Correlati: Con il diabete posso mangiare pane e pasta? Le considerazioni del diabetologo.

Parlando del servizio aperto anche ai medici, il presidente di Amd, Paolo di Bartolo, sottolinea come “con il coronavirus, il diabetologo, così come tutti gli altri medici, si è trovato ad affrontare un’emergenza senza precedenti, contro un nemico invisibile che ha colto tutti di sorpresa”.

Così, “hanno dovuto elaborare una trasformazione che richiede una grande compartecipazione sia di tipo cognitivo sia di tipo emotivo affettivo”.

Potrebbero interessarti anche...