Categorie
Salute

Diabete, mangiare un determinato superfood aiuta a prevenirlo

ROMA – Il diabete di tipo 2 può essere prevenuto e gestito in modo sereno attraverso semplici cambiamenti nello stile di vita, come una dieta sana e la giusta quantità di attività fisica. A tal proposito, alcune ricerche hanno suggerito che l’aggiunta di un determinato superfood può aiutare a prevenire il diabete e a gestire i picchi di glicemia.

Quando si ha il diabete di tipo 2, il corpo non è in grado di controllare la quantità di glucosio (zucchero) nel sangue, causando picchi di glicemia che, se non trattati, possono portare a gravi complicazioni come insufficienza renale, danni ai nervi, malattie cardiache e ictus. Livelli elevati di zucchero nel sangue possono essere prevenuti o gestiti con alcuni cambiamenti nello stile di vita come l’incremento di esercizio fisico e una dieta mirata. Ora, una nuova ricerca dalla Nuova Zelanda suggerisce che il consumo di un tipo specifico di ribes nero potrebbe aiutare a fare più esercizio fisico senza affaticarsi, e riuscire così a praticarlo più a lungo.

Suzanne Hurst, autrice principale dello studio, ha dichiarato: “L’identificazione di alimenti o integratori alimentari che supportano in modo specifico il desiderio di fare esercizio quotidianamente consentirà a un individuo di mantenere uno stile di vita attivo e sano”. Il team ha scoperto che bere succo di ribes nero “un’ora prima dell’esercizio fisico migliora le performance di un allenamento di camminata veloce a basso impatto, in adulti sani sedentari”.

I ribes neri sono una vera specialità in Nuova Zelanda dove, grazie all’intensa luce UV dell’emisfero meridionale, vengono prodotti livelli insolitamente alti di nutrienti benefici e salutari rispetto ai ribes neri coltivati altrove. Gli ingredienti chiave sono gli antociani, i pigmenti nella buccia del frutto responsabili della loro colorazione viola scuro, che appartengono a un gruppo di flavonoidi chiamati “polifenoli” e possiedono alti livelli di antiossidanti.

Ai partecipanti allo studio, un gruppo di adulti maschi e femmine di età compresa tra 20 e 59 anni, è stato somministrato succo di ribes nero o un placebo un’ora prima di essere invitati a camminare su un tapis roulant. Il tempo medio trascorso da coloro che avevano assunto ribes nero era di 11 minuti più lungo di quelli che non lo avevano fatto. Mentre solo il 10% di coloro che avevano assunto il placebo ha percorso una distanza superiore a 10 km, rispetto al 30% dei partecipanti che avevano bevuto succo di ribes nero. Non solo, chi aveva bevuto il succo ha anche riportato punteggi più bassi di “sforzo” – e punteggi più alti “di umore” generali rispetto a quelli che avevano bevuto il placebo.

I soggetti del test hanno anche subito un esame del sangue sia prima che dopo l’esperimento. Ed è qui che è stata notata un’enorme riduzione di quella che viene chiamata attività “monoamina ossidasi-B”, o MAO-B, che secondo le ricerche può aiutare a combattere le malattie neurologiche come la demenza.

I risultati sono stati riportati nel Journal of International Society of Sports Nutrition e sono stati accolti favorevolmente da Nicki Bundock, della società con sede nel Surrey Curra NZ, il principale fornitore britannico di integratori di ribes nero della Nuova Zelanda. Nicki ha spiegato: “L’esercizio fisico regolare è uno dei modi migliori per ridurre le possibilità di problemi di salute come le malattie cardiache o il diabete di tipo 2. Ma se non sei una persona attiva, iniziare un programma di esercizi e può essere incredibilmente difficile”.

“Gli studi hanno dimostrato che oltre la metà di noi ha abbandonato i programmi di allenamento dopo soli sei mesi, tornando a stili di vita sedentari. Ed è quindi fondamentale trovare modi per rendere l’esercizio più tollerabile e piacevole. Questo studio suggerisce che gli integratori di ribes nero possono aumentare il tempo trascorso a fare esercizio e allo stesso tempo renderlo più facile e piacevole. Il fatto che lo studio abbia anche suggerito benefici per la salute neurologica lo rende ancora più gradito”.

Precedenti studi hanno anche dimostrato l’effetto positivo del ribes nero sullo zucchero nel sangue.