Diabete, tieni a bada la glicemia con il jackfruit

diabete-ridurre-rischi

ROMA – Tenere sotto controllo la glicemia quando si soffre di diabete è molto importante. La glicemia rappresenta la concentrazione di zucchero (glucosio) presente nel sangue. Scegliere cibi con un basso indice glicemico risulta fondamentale per contrastare il diabete e i picchi glicemici. Per questo motivo l’alimentazione gioca un ruolo chiave per riuscire a convivere con il diabete senza incorrere in pericolose complicanze. A tal proposito, alcuni studi hanno dimostrato che, nello specifico, un frutto tropicale molto gustoso è in grado di controllare gli zuccheri nel sangue. Stiamo parlando del jackfruit, o giaco, un vero superfood.

Il Jackfruit è un grande alleato della nostra salute. È un potente antiossidante ed è ricco di isoflavoni, lignani, fitonutrienti e saponine che agiscono sui radicali liberi, per un potente effetto antiage. 100 grammi di Jackfruit contengono circa un quarto della dose media giornaliera raccomandata di vitamina C. Il frutto è inoltre ricco di vitamina B6 e B1, che aiutano a dare vigore al sistema immunitario, oltre ad essere un’ottima fonte di potassio, che spesso scarseggia nell’organismo femminile, e di proteine.

Tra le numerose proprietà del jackfruit, negli ultimi anni si è scoperto che è in grado di controllare i livelli di zucchero nel sangue. L’indice glicemico (GI) indica un valore che aiuta a valutare in che modo specifici alimenti influenzano i livelli di glucosio nel sangue. Gli alimenti con punteggi di IG più alti sono più propensi a causare picchi di zucchero nel sangue rispetto a quelli con punteggi più bassi. Il Jackfruit ha un punteggio IG intermedio, ma alcune parti della pianta possono aiutare a trattare il diabete di tipo 2. Uno studio del 2011 ha analizzato l’effetto dell’estratto di foglie di jackfruit nei ratti con diabete indotto. Alla fine dello studio, i ratti che avevano consumato l’estratto di foglie di jackfruit avevano livelli di insulina più alti e livelli di glucosio nel sangue più bassi di quelli che avevano seguito una dieta di controllo. La ricerca suggerisce che l’estratto di foglie di jackfruit contiene flavonoidi che possono aiutare a prevenire la morte cellulare nel pancreas, l’organo che produce insulina.

Uno studio condotto nel 2016 ha scoperto che l’estratto dalla corteccia dell’albero del jackfruit contiene sostanze chimiche che impediscono la decomposizione di grassi e carboidrati complessi in zuccheri. I ricercatori hanno suggerito che le sostanze chimiche potrebbero essere utili nella gestione del diabete.

Potrebbero interessarti anche...